Digital Caffè all'insegna di moda, Made in Italy e multicanalità

Digital Caffè all'insegna di moda, Made in Italy e multicanalità

Leggimi

Digital Caffè all'insegna di moda, Made in Italy e multicanalità. Martedì 18 luglio si terrà l'ultimo appuntamento dell Digital Caffè, evento organizzato da Samuele Camatari, fondatore della Jusan Network, e Davide Cavagnino, CEO di Gelati Pepino. Il tema della giornata sarà incentrato su tutta una serie di argomenti tra loro connessi e particolarmente attuali: fashion, Made in Italy e multicanalità.

Digital Caffè all'insegna di moda, Made in Italy e multicanalità

Alta moda online, Made in Italy e multicanalità sono tematiche dell'avvenire. Dunque non è un mistero che in quel di Piazza Carignano, il 18 luglio, avrete la possibilità di sentirne parlare da esperti del settore. L'obiettivo principale di Digital Caffè è sempre stato infatti quello di creare uno spazio dove poter condividere le ultime scoperte e approfondimenti in campo digitale. Per l'occasione verranno evidenziati i punti di contatto tra moda di lusso e vendita online, analizzati i benefici della multicanalità per il business delle imprese e spiegati i vantaggi di rivolgersi a determinate piattaforme e-commerce, per vendere i propri prodotti.

Moda online: il futuro del commercio elettronico sono i vestiti

La moda nell'e-commerce vale nella sola Italia oltre 1.8 miliardi di euro. Il tasso di crescita previsto per quest'anno, rispetto al 2015, è del 25%. Il valore complessivo è pari al 30% dell'interno mercato retail. L'abbigliamento costituisce il 40,2% delle ricerche, tanto sui desktop quanto su dispositivi mobile.Tale percentuale ha permesso alla moda di scalare la cima delle categorie di settore più sviluppate e popolari d'Europa.

 

 

Jelmini: innovare nel rispetto della tradizione

Uno degli ospiti che si occuperanno di approfondire il rapporto tra fashion e multicanalità è Eleonora Jelmini, amministratrice delegata di Jelmini Group. Nata nel 1961, Jelmini è una storica boutique da donna di Borgaro Torinese. Il merito maggiore della boutique è quello di aver implementato con successo una strategia content marketing orientata all’engagement multicanale, vale a dire su molteplici canali digitali. È del 2004 il primo sito web della casa di moda. L’interesse per il progetto Jelmini è cresciuto a tal punto che, nel corso degli anni successivi, la vendita online dei prodotti della boutique è riuscita a superare i ricavi provenienti dai clienti che si recavano abitualmente in negozio per gli acquisti. Tuttavia, nel 2017 Jelmini ha aperto un nuovo punto vendita, molto più grande, sempre a Borgaro, e grazie alle brillanti strategie di comunicazione via Internet sta riuscendo sorprendentemente a invertire il trend: sempre più persone, infatti, hanno deciso di recarsi direttamente in negozio per le loro esperienze d'acquisto, al punto da superare gli acquirenti online.

Dall'online all'offline, e viceversa: è la multicanalità

Al centro della rivoluzione digitale è sempre e soltanto un concetto essenziale: fornire al cliente un'esperienza d'acquisto a 360°, indispensabile per creare un'interazione duratura. Questa rivoluzione Jelmini l'ha compiuta mischiando le carte del mondo offline e online e concentrando le proprie forze su strategie che potessero promuovere entrambi gli aspetti. Non solo il sito web, quindi, ma anche il negozio fisico all'interno del quale poter beneficiare di un'interazione face to face e di un coinvolgimento diretto e necessario. Non si possono non citare le parole di Samuele Camatari, in proposito: "Il digitale è l’essenza dei vostri business ed il cambiamento che ne consegue è al contempo una sfida e un’opportunità. Lo è per le imprese, che vedono svanire le posizioni acquisite ma ancora di più le barriere a nuovi business e mercati." Ed è proprio per questo che mondo online e mondo offline devono essere integrati tra di loro, così che il business delle imprese possa evolversi in accordo con le attuali e irrequiete dinamiche di mercato.

La partecipazione di Prestashop

Sarà presente anche Luca Mastroianni, Country Manager Italia di Prestashop. Non abbiamo bisogno di ripetere come Prestashop sia uno dei leader a livello mondiale nella fornitura di soluzioni di e-commerce, nonché uno dei progetti open-source più riusciti e popolari al mondo. La piattaforma è utilizzata in oltre 200 paesi, ed è attualmente tra i principali punti di riferimento per tutto ciò che concerne il web e le potenzialità che tale risorsa è in grado di offrire, tanto a brand e imprese quanto a utenti e consumatori. PrestaShop può contare sulla community di appassionati, studiosi e operatori più grande al mondo: più di 800 mila persone.