Ecco le applicazioni principali di Instant Messaging in Italia

Ecco le applicazioni principali di Instant Messaging in Italia

Leggimi

Ecco le applicazioni principali di Instant Messaging in Italia. L'instant Messagging è uno degli strumenti di marketing più efficaci che si conoscano. Doveva esserne ben cosciente Mark Zuckerberg quando, solo qualche mese fa, aveva profetizzato l'avvento dell'Instant Messaging quale più grande piattaforma di connessione tra utenti e servizi al mondo.

Il predominio di WhatsApp

WhatsApp rimane la chat più usata dagli italiani. 22 milioni di utenti, e oltre 1,2 miliardi di utenti attivi al mese on a global level. Le discussioni di gruppo sono le più seguite e popolari. Trionfano le Stories, feature che è stata presa da Snapchat e integrata all'interno di Instagram l'anno scorso, e che sempre più persone (soprattutto teenagers) paiono apprezzare e sfruttare a dovere.

L'ascesa di Telegram

Dati particolarmente positivi per Telegram. Utilizzata da circa 3,5 milioni di italiani, l'applicazione è cresciuta del 150% rispetto allo scorso anno. Nel mondo gli utenti che utilizzano Telegram sono oltre 100 milioni. Tra gli utenti più attivi figurano individui nella fascia d'età compresa tra 15 e 24 anni.

Facebook Messenger

Anche Facebook Messenger è particolarmente di successo. 15 milioni di italiani la utilizzano (contro il miliardo di utenti attivi mensilmente in tutto il mondo), specialmente per brevi stralci di conversazioni della durata di massimo un'ora. Con l'introduzione dei chatbot, adesso l'interazione con la piattaforma sarà ancora più innovativa e sofisticata. Tali chatbot sono programmate per interpretare e rispondere alle domande, concludere transazioni o noleggi o acquisti, informare e permettere addirittura di ordinare cibo a domicilio. Senza mai uscire dall'applicazione.

Verso l'I.A. e oltre

L'evoluzione che si prevede interesserà il futuro dei sistemi di messaggistica istantanea è particolarmente interessante. Le applicazioni mobile sono da sempre tool imprescindibili per le imprese. Da qui a qualche anno tali strumenti avranno tante di quelle funzionalità da poter essere in grado di informarvi sulle offerte per prodotti particolari registrate sulla vostra lista della spesa, per esempio, e sul percorso ideale da compiere per arrivare al negozio risparmiando minuti preziosi.