Come sfruttare il video marketing sui social media

Come sfruttare il video marketing sui social media

Leggimi

Il video marketing, come abbiamo avuto modo di ribadire recentemente, è un trend in crescita tra i professionisti del web. Tanto i brand sono alla ricerca di strategie video-oriented quanto gli utenti di contenuti che possano essere assimilati quasi esclusivamente tramite simili canali digitali. Ecco perché non ci stancheremo mai di parlarne. E siccome il 2018 farà scintille in materia di video marketing, abbiamo pensato bene di trattare più a fondo l'argomento.

Perché impegnarsi in attività di video marketing?

Prima di tutto, per una questione di real politik: i video aumentano le conversioni dell'80% in media per tutti coloro che decidono di farne uso. Inoltre incoraggiano le condivisioni sui social media, promuovendo l'engagement con gli utenti su piattaforme di vitale importanza per l'interazione come Facebbok e Instagram. Inoltre gli utenti, quando vogliono saperne di più in merito a un particolare prodotto o servizio, si rivolgono a un video online.

Come sfruttare il video marketing sui social media

Avete già una mezza idea dei video che intendete realizzare? Non dovrete fare altro, allora, che pubblicarli sui vari canali social preposti per incrementare l'interazione utente-brand on a daily basis. Partite da Facebook, piattaforma dove si registrano ogni giorno oltre 4 miliardi di visualizzazioni video. Se contiamo che il 75% di queste avviene da mobile devices, avremo un'idea chiara della portata del fenomeno. Facebook è indicato per le aziende che intendono sfruttare il potenziale dei video virali.

YouTube

I video su YouTube sono consigliati per le imprese che vogliono crearsi un seguito, targetizzando una nicchia specifica di pubblico e sviluppando un proprio percorso personale di crescita. La piattaforma non è l'ideale per trend dell'ultima ora ed è difficile riuscire a emergere e a distinguersi date le dimensioni che ne competono.

Instagram? Ideale per connettersi ai Millennials

Instagram può contare su oltre 300 milioni di utenti attivi al mese. La durata dei video è limitata (60 secondi). La piattaforma è ideale per coloro che intendono connettersi ai Millennials o un pubblico giovane. Purtroppo, però, è più difficile portare gli utenti a visitare il sito web promosso dal canale. La piattaforma privilegia contenuti più brevi e immediati, soprattutto per quel che riguarda le storie, in puro stile Snapchat.