Come distinguere un prodotto artistico nel design industriale

Come distinguere un prodotto artistico nel design industriale

Leggimi

Come distinguere un prodotto artistico nel design industriale. Il design industriale è un insieme di pratiche e discipline distinte, tutte volte alla realizzazione di un prodotto funzionale e d'aspetto facilmente commerciabile. Ogni prodotto ha una particolare estetica di riferimento, grazie alla quale può essere più o meno apprezzato dai consumatori. Ma come si decide il valore di un prodotto industriale? Quali sono quelle caratteristiche tali da permettere all'opera di distinguersi dalle altre di simile caratura?

Cosa dice la legge

I giudici della Cassazione sono stati particolarmente precisi in tale senso, esprimendosi in merito al concetto di creatività di un prodotto. Secondo quanto emesso dall'art- 1 della L. n. 633/41 (la legge sulla protezione del diritto d'autore) sono protette tutte le opere dell'ingegno creativo che appartengono alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all'architettura, al teatro e alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma d'espressione.

Come distinguere un prodotto artistico nel design industriale

Tra le varie e numerose circostanze volte a evidenziare il riconoscimento artistico di un prodotto industriale si rilevano l'esposizione dell'opera in mostre o in musei, la pubblicazione su riviste specializzate, la partecipazione a manifestazioni artistiche, l'attribuzione di premi particolari, articoli elaborati da esperti del settore, nonché la possibilità che l'opera stessa possa essere venduta all'interno del mercato artistico, non solo in quello puramente commerciale.

Il valore estetico è fondamentale

Un'opera di design ha in sé un valore artistico se e solo se è dotata di un quid pluris, vale a dire di un attributo che è in grado di far sì che tale opera si distingui in quanto oggetto di valore estetico, non soltanto commerciale. Tale valore o attributo deve essere rilevato dal giudice di merito oppure da un consulente tecnico. Doveva esserne ben convinto Philippe Starck, che certo non si può dire sia l'ultimo degli sprovveduti in quanto a realizzazioni di prodotti artistici per il largo consumo.

Caratteristiche di un'opera di valore estetico

Ma come si fa a stabilire che cosa sia di valore e che cosa no? In che modo possiamo noi distinguere tra prodotto artistico e prodotto di massa? Qual è il confine che separa le due realtà? Lo stesso concetto di valore artistico è variabile, influenzato dai gusti e dalla soggettività di ciascuno di noi. In generale si può dire che l'opera di design, per essere considerata di valore, deve suscitare emozioni estetiche più o meno forti. Deve sapersi distinguere rispetto alle forme che si riscontrano normalmente nei prodotti di simile fattura presenti sul mercato. E poi ci si deve riferire a quegli aspetti evidenziati qualche paragrafo sopra: riconoscimenti in ambienti culturali, esposizione in mostre, musei, riviste specializzate, conferimento di premi, notorietà dell'artista.