L’artigianato Made in Italy di Raffaella Piciucco: da una passione ad un’attività internazionale

Leggimi

Vi proponiamo qui di seguito un'intervista a Raffaella Piciucco, fondatrice del marchio Raffaella De Angeli. L'obiettivo del progetto è stato chiaro a Raffaella fin dai precordi della sua concezione: creare una linea di accessori femminili realizzati a mano, unici per qualità e originalità. All'interno del loro online store si può trovare tutto ciò che occorre per esaltare appieno la propria voglia di creatività: collane, anelli, bracciali, orecchini. L’originalità dei prodotti, tutti lavorati a mano e Made in Italy, ha dato i suoi frutti: i lavori di Raffaella sono stati selezionati per essere esposti nel Temporary Store di Official Made in Italy, New York. La mostra durerà da ottobre 2016 a febbraio 2017 ed i visitatori potranno immergersi nell’unicità ed eleganza dei prodotti di Raffaella e essere testimoni del lavoro di un artista, tutta made in Italy, che ha saputo coniugare i segreti dell'artigianato con i canali digitali per la realizzazione di un progetto destinato a far parlare di sé a lungo.

Ha trovato difficile il passaggio dall’offline all’online?

Onestamente, pensavo che sarebbe stato molto più complicato di quanto in realtà non è stato. Ovvio le difficoltà ci sono state, ma grazie a Jusan Network, l’agenzia che mi introdotto all’ecommerce e che tutt’ora mi segue nei miei progetti, ho potuto condividere le mie creazioni con facilità. Penso che l’affidarmi ad una capace azienda sia stato uno dei punti di svolta: il digitale è stato infatti quello che mi ha permesso di trasformare il mio hobby in un’attività, non solo lucrativa, ma anche di fama internazionale.

Il rapporto tra web e artigianato, così come tra mondo online e mondo offline, è uno dei punti centrali alla base del progetto Raffaella De Angeli. Alla luce delle odierne dinamiche di mercato, quanto è importante, per un lavoratore impegnato in attività che esulano dalla rete, essere coinvolto in attività legate al web?

Credo che allo stato attuale delle cose, in un mondo interamente connesso a internet, mantenere una costante presenza sul web sia indispensabile per il successo di ogni attività. Non tanto a livello commerciale, quanto a livello di immagine e di diffusione della notorietà di un marchio o prodotto, soprattutto quando si può presentare un prodotto Made in Italy che già gode di una fama internazionale considerevole e la cui qualità è ricercata sia sul web sia offline. Possono poi anche arrivare dal web opportunità commerciali, che, come nel mio caso, è bene non farsi scappare.

Quali sono i prodotti da voi realizzati che hanno riscontrato il maggiore apprezzamento tra gli utenti sul web?

Sicuramente c'è stato un netto divario tra collane e bracciali da un lato e orecchini e anelli dall'altro. Sul web sono stati più ricercati collane e bracciali, seppure più costosi, forse anche per la maggior facilità di comprare collane e bracciali online piuttosto che anelli. Un anello deve obbligatoriamente essere provato prima di essere comprato, una collana no.

I vostri lavori hanno potuto beneficiare di una grande esposizione online grazie anche all'ausilio delle piattaforme Social Media più importanti. Quali sono i canali che si sono rivelati più efficaci per promuovere i vostri prodotti?

Anche in questo caso la risposta è netta. Oltre il sito web che aggiorno di continuo, i social come Facebook e Instagram vincono, nel mio caso, su tutti gli altri Social Media, superando di molto Pinterest, Twitter e Google+. Questo sia in termini di followers che di vendite. Va da sè che, anche sui Social, non basta solo "apparire", ma bisogna essere seri e costanti. Proporre prodotti e contenuti di livello e soprattutto originali, essere presenti con continuità, senza abbassare mai il ritmo e la qualità è fondamentale per conquistare visibilità e una buona "web reputation".

Il vostro progetto è stato selezionato per essere esposto a New York, presso Official Made in Italy. Un traguardo davvero sorprendente, soprattutto se si considera che siete in attività solo da un paio di anni. E' la prova che affidarsi alle strategie online può portare a risultati esemplarmente importanti, anche in settori che normalmente non ci si sentirebbe di considerare adatti al mondo del web. Quali prospettive future pensate che si sbloccheranno una volta portata a termine una simile esperienza?

Quello che mi aspetto è un una maggiore conoscenza del mio marchio sui mercati esteri. Lo dico con una punta di malinconia, perché dopo due anni di sacrifici e di tanto lavoro posso dire che è estremamente difficile affermare sul mercato italiano un prodotto unico e interamente fatto a mano come il mio. Paradossalmente il Made in Italy, quell'insieme di creatività e abilità manuale che ha sempre contraddistinto il nostro popolo, viene sottovalutato in patria ed esaltato invece all'estero e sono sicura che il web, soprattutto avere un online store per l’estero, è la strada giusta per superare questo limite.

L’esperienza di Raffaella offre un ottimo spunto di riflessione per tutti quegli artigiani che hanno prodotti di qualità da presentare, ma che forse temono di non essere in grado di monetizzare. La storia di Raffaella è infatti fonte di grande ispirazione per tutti gli artigiani, che, come lei, hanno il desiderio di costruire un’attività fruttuosa sulle proprie passioni. L’utilizzo degli strumenti digitali da un sito web ad un ecommerce e all’utilizzo dei social media sono fondamentali per il successo. Perché nel mondo dell’ecommerce, se si è accompagnati dalla giusta agenzia, ogni passione può portare alla grandezza.