Permission Marketing

Che cos'è il Permission Marketing? Ricapitoliamo

Leggimi

Che cos'è il Permission Marketing? In che modo si differenzia da altri tipi di strategia?

Il termine Permission Marketing fu coniato nel 1999 da Seth Godin, imprenditore statunitense tra i più famosi al mondo. Il nome si riallaccia all'idea di fornire offerte promozionali solo ed esclusivamente a coloro che hanno dato il permesso a essere contattati.

Che cos'è il Permission Marketing?

In cosa si sostanzia il Permission Marketing? La strategia è composta da due fasi tra loro distinte. La prima consiste nel reperire i contatti di chi è potenzialmente interessato a conoscere un prodotto o servizio. Si parte dai lead e si lavora per trasformarli in prospect e in seguito in clienti finali. Come? Attraverso campagne email marketing, il lancio di newsletter, la creazione di landing page apposite, la proposta di offerte speciali.

La seconda fase è legata al cosiddetto Direct Marketing. Di norma consiste nell'invio di una newsletter o attraverso il content marketing: produzione di contenuti informativi e accattivanti volti a promuovere il prodotto o servizio e aumentando la fidelity.

Se il consumatore accetta la proposta del brand di inviargli informazioni e promozioni particolari, il brand dovrà comunque stare attento a non abusarne. Non dovrà mai utilizzare i dati raccolti per inviare contenuti o materiali che non c'entrino nulla con la propria attività. Il consumatore non ha dato il consenso per essere tediato troppo e non bisogna mai abusare della sua pazienza.

Il Permission Marketing è una strategia molto efficace per generare nuovi clienti e fidelizzare quelli esistenti. Basta produrre contenuti di qualità che permettano agli utenti di avere esperienze d'acquisto uniche e immersive.