Coco Chanel: la donna più rivoluzionaria di sempre

Leggimi

Gabrielle Chanel è il vero nome della stilista più rivoluzionaria del ‘900, più conosciuta da tutti come Coco Chanel, nome con cui ha dato i natali a uno dei più importanti e celebri Brand di Moda al mondo. Ripercorriamo la storia della fondatrice Coco Chanel e i momenti più importanti del suo successo.

L’infanzia di Coco Chanel

Il 19 agosto del 1883, Jeanne DeVolle dà alla luce in un ospizio Gabrielle Bonheur Chanel. Quello della piccola Coco è stata un’infanzia molto sfortunata. La madre muore prematuramente, il padre (venditore ambulante) l’abbandona subito dopo. Coco Chanel viene data in affidamento alle suore del Sacro Cuore ad Aubazine. Passa la sua vita tra donne vestite solo di abiti austeri, bianchi o neri, spenti e privi di vitalità.

Sarà forse proprio dalle terribili esperienze vissute da bambina che Coco Chanel trarrà la forza e il coraggio di fondare uno dei Brand più innovativi, eversivi e rivoluzionari di sempre.

I primi passi di Coco Chanel nel mondo della moda

Così la vera vita di Coco Chanel inizia quando lei compie 18 anni. Finalmente, può lasciare l’abbazia e iniziare una vita nuova. Impiegata come commessa nella bottega Maison Grampayre a Moulins, Coco Chanel si esibisce come cantante in un caffè. Qui canterà la canzone da cui – si dice – trarrà ispirazione per il suo nome d’arte: Qui qu’a vu Coco?

E sempre qui è il luogo dove fa uno degli incontri che le cambieranno la vita: il ricco stilista Étienne de Balsan, che diventerà anche il suo amante e primo finanziatore.

I cappelli di Chanel: icona di stile e di eleganza

Coco Chanel inizia così la sua carriera nella moda. Lei è bravissima a creare cappelli. Le donne di Parigi li amano così tanto che Coco inizia vendere i suoi prodotti in tutta la Francia e a far conoscere sempre di più il suo nome.

All’epoca le donne vestivano con corsetti, crinoline e gabbie… un equilibro che noi oggi considereremmo anti-estetico e anche un po’malsano. Chanel fu una delle prime donne a rivoluzionare questi modelli. Infatti, nelle prime sfilate inizia a proporre dei modelli molto più sportivi, linee semplici e morbide, una nuova tendenza che cambierà il modo di fare moda.

Il trittico gonna, pullover e cardigan simbolo della moda di Chanel

In poco tempo, siamo oramai nel 1916, il trittico gonna, pullover e cardigan diventa il primo modello distintivo della moda Chanel, realizzato soprattutto con colori come il grigio, il beige e il blu, il bianco e il nero…

Ma è nel 1920 che avviene il suo successo. Chanel, infatti, apre la sua prima boutique a Parigi al n.31 di Rue de Cambon, dove crea il suo primo e celebre profumo, lo Chanel N.5, una delle migliori fragranze mai concepite.

Gli anni ’20 e gli anni ’30 di Chanel: il tubino nero e la Chanel 2.55
Negli anni ‘20 Chanel dà vita al petit robe noir, il tubino nero capace di rendere ogni donna uguale alle altre, seppur con immenso stile. E dà il via a un periodo che verrò ricordato come quello di una moda democratica.

Gli anni '30, invece, vedono la nascita della Chanel 2.55, la borsa più copiata al mondo. Ma a Coco, questo, non è mai pesato. Anzi, lei era solita affermare che “essere plagiati è il più grande complimento che si possa ricevere: succede solo ai grandi”.

Chanel nel pre e nel post Guerra Mondiale

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Chanel è costretta a ritirarsi, ma negli anni successivi al conflitto la sua fame esplode e i suoi abiti vengono indossati da moltissime donne al mondo, da quelle più famose a quelle meno note.

Tra loro anche Jackie Kennedy che indossava proprio un tailleur Chanel, proprio nel giorno dell'assassinio del marito John F. Kennedy.

Gli ultimi anni di Chanel

Gabrielle Coco Chanel si spegne il 10 gennaio 1971, nella sua suite all'Hôtel Ritz di Parigi, all'età di 87 anni.

La sua è stata una vita vissuta appieno, che ha cambiato per sempre la moda internazionale e la concezione del corpo femminile.

Dopo la morte di Chanel: Karl Lagerfeld e Virginie Viard

Dopo la sua scomparsa, la maison viene portata avanti dai suoi assistenti Gaston Berthelot Ramon Esparza.

Per poi passare sotto la guida creativa di Karl Lagerfeld nel 1983, designer straordinario che ha saputo rendere unici i capi di Chanel senza mai tradire gli ideali e gli stili della sua fondatrice.

Lagerfeld muore questo 19 febbraio 2019. Al suo posto, arriva Virginie Viard, la prima donna a ricoprire il ruolo di direttrice artistica dopo Coco Chanel.

Coco Chanel e casi di successo all’EcommerceDay di Milano

Quello di Chanel è la storia di un Brand di successo, dalle origini fino alla sua scomparsa. Un Brand che ancora oggi continua ad affascinare e a essere uno dei marchi più vestiti al mondo.

Di Chanel e di casi di successo simili parleremo questo 3 ottobre all’EcommerceDay, al palazzo del Ghiaccio di Milano. Un’imperdibile occasione di formazione e networking, dove si costruirà il futuro del digitale e dell’ecommerce.

Info e Biglietti su www.ecommerceday.it/shop

 

In più, se prenoti subito il tuo posto, potrai approfittare della SPECIAL PROMO al 50% sul prezzo intero del biglietto.

Cosa stai aspettando ancora?

Vai su www.ecommerceday.it!