Home Articoli Conad compra Auchan: facciamo il punto

Conad compra Auchan: facciamo il punto

Conad compra Auchan

Conad compra Auchan, suoi da recente quasi tutti i punti vendita. L’operazione è all’interno di un percorso di crescita volto a fronteggiare la rivoluzione digitale.

Conad compra Auchan: facciamo il punto

Conad è la cooperativa di dettaglianti più grande d’Italia, e ora è prossimo a diventare il punto di riferimento della grande distribuzione organizzata. In seguito a un accordo rivelato a metà maggio il gruppo guidato da Francesco Pugliese ha finito per acquisire quasi tutti i punti vendita in Italia di Auchan Retail. Stiamo parlando degli ipermercati, i supermercati e i Simply. Il fatturato della cooperativa è ora superiore ai 12 miliardi, cifra che combina i risultati di Conad (8 miliardi) e a Auchan (quasi 4 miliardi) relativi all’anno scorso.

L’acquisizione posiziona Conad direttamente nella top 50 della GDO mondiale e rientra all’interno di un percorso evolutivo che il consorzio ha scelto di intraprendere da anni. La parola chiave della sua crescita? Innovazione at all costs. Non sono mancate quindi soluzioni di e-commerce per proiettare la cooperativa al passo con i tempi. Pensiamo solo al carrello intelligente che la sede di Conad del Tirreno ha deciso di adottare e sperimentare: il carrello sfrutta la tecnologia AI per controllare il peso dei prodotti che vi vengono inseriti.

Spiiky e Conad rivoluzionano il mondo coupon

Il gruppo ha inoltre rivoluzionato il modo di sfruttare i coupon, servendosi dell’ausilio di una startup di nome Spiiky, che ha ideato un sito di offerte volto a promuovere un modo di fare couponing social e innovativo.
Conad fa parte inoltre del Bi-REX, primo competence centre di industria 4.0. Il consorzio è nato a Bologna e si propone di garantire formazione, consulenza e collaborazioni innovative sotto il segno della Digital Transformation.

Perché Conad compra proprio Auchan?

Come mai la scelta di acquistare un gruppo della GDO è ricaduta proprio su Auchan? La risposta è semplice. Anche il marchio francese è impegnato da anni a innovare le proprie strategie di business. Pensiamo all’app AuchanSpeedy, attiva in due punti vendita. L’app consente ai clienti di scegliere i prodotti scannerizzandone i codici a barre con la fotocamera degli smartphone, e il pagamento avviente tramite Mobile Payment: dall’app stessa. La soluzione è molto innovativa, e permette di velocizzare i tempi puntando su una Shopping Experience rapida e coinvolgente, che i più giovani apprezzano in particolar modo.

Articolo precedenteCasi di successo: Smart Generation Integrare il catalogo del tuo e-commerce nella chat di Oct8ne aumenta il CRO fino ad un 30%
Prossimo articoloChatbot per consulenze finanziarie? Ormai è realtà
Manager eclettico, dopo 15 anni di consulenza IT in Italia e all’estero per importanti aziende italiane e multinazionali, fonda la web agency Jusan Network. La storia della Jusan Network inizia nel 2005 con un’ampia visione strategica nel campo del IT e della Digital Transformation. Nel corso degli anni si è sempre più focalizzata nello sviluppo di e-commerce e nella comunicazione digitale diventando un punto di riferimento importante per Istituzioni Nazionali e Internazionali, Enti Governativi e multinazionali. Oggi all’avanguardia anche per quanto riguarda discipline come Graphic Design, Branding, Web Marketing, Social Media Marketing, Content Marketing, sviluppo e strategie SEO, formazione e organizzazione d’eventi. Insieme a EcommerceDay e EcommerceGuru, l’innovativo magazine online dedicato al commercio elettronico, punto di riferimento importante per chi vuole dedicarsi alla vendita online, Samuele Camatari crea l’Accademia dell’eCommerce, una scuola che offre numerosi corsi di formazione sul web marketing e sulla vendita online. Samuele Camatari è Presidente Turinin, docente IED, Enaip e formatore del top management di importanti aziende italiane.