e-commerce news

E-commerce news della terza settimana di gennaio

Leggimi

Le imperdibili e-commerce news della settimana raccolte appositamente per voi da Ecommerce Guru.

Microsoft investe nella riqualificazione di Seattle

Lo sviluppo crescente delle compagnie hi-tech porta con se un aspetto negativo: le profonde sperequazioni nel tessuto sociale. Per questa ragione il colosso investirà mezzo miliardo di dollari nella costruzione di case popolari per i meno abbienti. L'obiettivo è riqualificare Seattle dove l'azienda ha il suo quartier generale.

La Germania fa guerra ai "dash button" di Amazon

La principale organizzazione dei consumatori tedesca intenta un'azione giudiziaria contro Amazon e nel dettaglio contro i suoi "dash button". Il particolare device messo a disposizione dall'azienda di Jeff Bezos, appositamente ideato per (ri)ordinare con facilità i prodotti di uso quotidiano, sembrerebbe sfavorire il consumatore tedesco non tenendolo al corrente delle variazioni di prezzo.

Grecia: e-Fresh cresce senza precedenti

La drogheria online greca ha visto le sue vendite crescere del +93% nel 2018 e i suoi clienti aumentare del +94% nello stesso anno. Il successo di e-Fresh è garantito dall'impiego efficiente dell'intelligenza artificiale (AI) e di tecnologia all'avanguardia che riesce a garantire tempi di consegna record:  cioè 3 ore dal momento in cui viene effettuata l'ordinazione.

Gran Bretagna: previsti acquisti record di smartphone nel 2019

Secondo i sondaggi condotti dall'agenzia "Opinium", nel 2019 gli inglesi spenderanno 25 miliardi di euro nell'acquisto di smartphone, registrando un + 66% rispetto al 2018. La principale ragione di questo aumento è il crescente utilizzo dei devices per l'acquisto online. L'online shopping tramite smartphones è infatti considerato dalla maggiorparte dei britannici più comodo, veloce e soprattutto conveniente.

E-comemrce news dell'ultima ora: Alipay sbarca in Europa

Il ministro delle finanze del Lussemburgo, Pierre Gramegna, ha annunciato ad Hong Kong "Alipay (Europe) Limited S.A". La piattaforma di pagamenti cinese, posseduta del gruppo Alibaba, ha così ottenuto una licenza e-money dal Lussemburgo che gli permetterà di servire anche i clienti europei. In aggiunta la nuova licenza PSD2 di Alipay permetterà  ai clienti cinesi di acquistare dai rivenditori europei sia online che offline.