pagamenti-online-dilazionati-ecommerce

“Compro ora, pago dopo”: gli e-commerce e i pagamenti online dilazionati

Leggimi

L’ultimo trend del momento dell’e-commerce è il pagamento dilazionato per le transazioni e gli acquisti online. La formula “compro ora, pago dopo” sta spopolando sul web ed è destinata a rivoluzionare i comportamenti d’acquisto degli utenti online. Ma come funziona?

“Compro ora, pago dopo”: la soluzione sono i pagamenti online dilazionati

Il “compro ora, pago dopo” è da sempre un must tra i clienti che frequentano negozi fisici, soprattutto per beni e servizi che hanno costi molto alti, difficili da pagare tutti in una volta. Adesso sta lentamente diventando una formula che interessa sempre di più le attività degli utenti online, perché più di molte altre risponde direttamente ai loro bisogni e alle loro necessità.
Gli e-commerce di oggi, infatti, si stanno attrezzando, in collaborazione con le banche e con i rivenditori. Ogni giorno nascono startup fintech che puntano a offrire soluzioni alternative, per garantire agli utenti una maggiore flessibilità nei pagamenti online.

I giovani vogliono i pagamenti dilazionati

A richiedere i pagamenti online dilazionati sono le nuove generazioni, soprattutto i giovani con un’età compresa fra i 18 e i 35 anni. Sia perché sono più pratici nella gestione e nell’utilizzo degli strumenti offerti dal web e sia per una questione meramente economica.
Infatti, i moderni acquirenti online hanno redditi più bassi rispetto a quelli delle generazioni precedenti e sono proprio loro che si stano impegnando in prima linea per superare i limiti e guidare il progresso.

Il 58% delle persone abbandona la piattaforma prima del pagamento

Quella del pagamento, negli e-commerce, è una fase molto delicata. Secondo un’indagine di Mobile Ecosystem Forum, il 58% delle persone che inizia una procedura di pagamento su una piattaforma online abbandona prima del checkout finale. Le motivazioni?
Chi dice per i troppi dati sensibili richiesti, chi perché i processi di finalizzazione sono troppo lunghi.
Tuttavia, Mobile Ecosystem Forum dà anche una soluzione. Che è proprio “compro ora, pago più tardi”. Pare che adottando questa metodologia, molto vicina alle esigenze degli utenti, si potrebbe ridurre drasticamente la percentuale dei pagamenti non finalizzati.

User Experience garantita anche durante le fasi di pagamento

Nell’epoca di oggi, anche la fase di pagamento deve essere tenuta in considerazione, quando si cerca di migliorare la User Experience degli utenti. L’adozione di misure che semplificano e rendono più intuitivi questi processi possono incrementare notevolmente il volume d’affari del tuo e-commerce.

Intermediario finanziario per e-commerce

Questo ha portato alla nascita della figura dell’intermediatore finanziario per e-commerce, scaturita in seno ad alcune realtà commerciali relativamente nuove, come Klarna, istituto finanziario svedese regolamentato dall’Unione Europea, che è valutata circa 2 miliardi di dollari e ha un bacino d’utenti di oltre 60 milioni di consumatori. Questa addirittura permette di pagare dopo aver ricevuto la merce a casa, consentendo di colmare il vuoto tra l’esperienza d’acquisto offline e online.

E-commerce: pagamenti online dilazionati e flessibili

La diffusione di servizi che offrono pagamenti flessibili e dilazionati potrebbe aumentare anche la fiducia degli utenti nei confronti dei pagamenti online. Semplificando le procedure d’acquisto, le attività potrebbero tranquillamente raddoppiare le proprie entrare, con benefici che coinvolgerebbero l’intero mercato dell’e-commerce.
In Italia, purtroppo, il servizio non è ancora diffuso, ma alcune realtà europee come Asos si sono già da adesso mostrate interessate verso questa nuova formula di pagamento, che ben presto potrebbe essere adottata dagli e-commerce di tutto il mondo.
Il consiglio allora rivolto alle aziende che ci leggono è quello di informarsi subito e capire come poter anticipare le trasformazioni, per essere i primi ad offrire un servizio che, tra un paio di anni, diventerà standard. E si sa… chi prima arriva, meglio alloggia!