Il-mondo-neuromarketing

Il mondo neuromarketing e il successo della 5° edizione di CERTAMENTE

Leggimi

Un grande successo quello della 5° edizione di CERTAMENTE, il primo convegno italiano sul neuromarketing che si è tenuto mercoledì 12 febbraio a Milano. L’evento organizzato dall’agenzia di comunicazione Ottosunove si prefigge, da sempre, l’intento di diffondere la conoscenza del neuromarketing e della sua efficacia nel business.

Luca Fiorentino, ceo di Ottusunove e ideatore del convegno, ha riunito, anche in quest'ultima edizione, i massimi esperti del mondo della comunicazione, pubblicità e marketing; i quali hanno espresso il loro contributo illustrando casi di studio e condividendo esperienze in merito.

L’importanza delle neuroscienze applicate al marketing

La mattinata ha visto protagonista il mondo della ricerca e i più grandi conoscitori del neuromarketing che hanno toccato vari temi, spaziando su diverse discipline. Si è parlato dell’importanza dell’economia emozionale che influenza le scelte d’acquisto e delle emozioni che differenziano l’intelletto umano dall’intelligenza artificiale. Tra gli interventi segnaliamo quello della brillante Liraz Margalit, Digital Psychologist, Keynote Speaker ed esperta di Consumer Behaviour israeliana e del concreto e autentico Crawford Hollingworth, Co-founder di The Behavioural Architects.

L’esperta israeliana Margalit, nel suo speech, ha parlato di come le emozioni plasmino le brand experiences andando ad influire sulle strategie di marketing che un’impresa deve adottare. Hollingworth ha invece affrontato il tema del cambiamento di approccio e comportamento che deriva dall’essere in sincronia con la mente.

Louise Evans, Behavioural Coach e Founder & Director The 5 Chairs, con il suo intervento poi, ha esortato ad adottare dei cambiamenti nelle visioni, interazioni e prospettive che di solito abbiamo.

La comunicazione Brain Friendly al centro di CERTAMENTE – Inspiring Neuromarketing Day 2020

Il focus dell’evento è stato posto sull’importanza di una comunicazione che fosse strutturata in maniera da interagire facilmente con la mente; questo in ottica di applicare strategie dedicate a sedurre i consumatori, comprendendo i lori bisogni e parlando la loro lingua istintiva.

Diversi sono i casi di studio che sono stati esposti nella seconda parte dell’evento. Il pomeriggio ha visto protagoniste 3 tematiche fondamentali: strategie, dettagli visibili al neuromarketing e retail. Ognuno degli speaker ha presentato un percorso chiaro relativo alle ricerche e analisi condotte, allo sviluppo e ai risultati ottenuti attraverso le diverse strategie di brand adottate.

Zambon Pharma, Danone, Pepsico e Coca Cola Italia tra i brand intervenuti

Tra i brand intervenuti che hanno esposto i casi annoveriamo: Zambon Pharma, Danone, Nielsen Neuroscience e Platea de Madrid. Molto interessante anche quanto affermato da Pepsico che ha condiviso e motivato la scelta di orientare il marchio allo storytelling; scelta diversa rispetto a quella di Coca Cola Italia che, durante l’intervento, ha raccontato della decisione di orientare il brand verso il retail.

Un esplosivo Rory Sutherland di Ogilvy, profondo conoscitore del mondo neuromarketing, sul palco di CERTAMENTE

Rory Sutherland, la punta di diamante del mondo della pubblicità, ha riportato, anche in questa occasione, un fiume di idee, spunti e riflessioni, che solo un “pezzo da 90” come lui è in grado di fare. Il Vice Chairman & Co-founder della Behavioral Science Practice Ogilvy UK è stato il protagonista della chiusura di giornata e ha parlato di come l'essere umano risponde agli stimoli, affermando che lo si fa per quello che pensiamo intendano e non per quello che significhino realmente.

La 5° Edizione di CERTAMENTE si è rivelata una giornata totalmente immersiva nel mondo del neuromarketing e densa di contributi di altissimo livello, confermando le nostre aspettative. È stata ancora una volta l’opportunità di approfondire tematiche affascinanti e appassionanti,  che riguardano il business, ma soprattutto le persone.

Chi purtroppo, per vari motivi, si fosse perso quest’edizione può mettere subito in agenda l’evento per il prossimo anno, perchè ne vale assolutamente la pena. Per qualsiasi informazione su date, speaker e programmi, basterà tenere d'occhio il sito di CERTAMENTE - Inspiring Neuromarketing Day.

Consigliati