intelligenza emotiva vs intelligenza artificiale

Intelligenza Emotiva o Intelligenza Artificiale? La risposta ce la dà Ford

Leggimi

Intelligenza artificiale e robot possono fare moltissime cose. Dall’informatica alla medicina, aiutano l’uomo e le aziende ad affrontare e migliorare i problemi quotidiani. Nonostante questo, mancano di una cosa fondamentale e unica che abbiamo solo noi umani: l’intelligenza emotiva. #IntelligenzaArtificiale #IntelligenzaEmotiva #Ford #Business #EcommerceDay

Cos’è l’intelligenza emotiva e a cosa serve?

L’intelligenza emotiva è la capacità di creare network di relazioni e contatti che donano armonia nei team lavorativi e sono alla base del processo produttivo di ogni business. L’ascolto, la comprensione, la capacità di motivare i colleghi sono tutti elementi di fondamentale importanza quando si lavora per migliorare la produzione della tua azienda.

Dipendenti frustrati che si sentono numeri e pedine difficilmente metteranno passione nel lavoro che svolgono e inevitabilmente le loro prestazioni saranno mediocri e scadenti.

L’intelligenza emotiva ti permette di creare team entusiasti di lavorare

L’intelligenza emotiva, invece, di permette di riconoscere l’emozioni proprie e degli altri. E quindi ti permette di capire come viverle e come gestirle al meglio, trasformandole in entusiasmo e potenza lavorativa. Se nel team di lavoro si dovesse venire a creare un problema o una situazione di sconforto, sarà proprio la capacità di comunicare e di provare empatia degli stessi elementi del team che permetterà di superare la crisi e trasformare la negatività in entusiasmo.

La Ricerca di Ford: l’intelligenza emotiva incide positivamente sul business di un’azienda

Ford nel 2017 ha condotto uno studio insieme alla Facoltà di Tecnologia dell’Università di Aechen. Il risultato è stato che l’intelligenza emotiva può incidere fino al 31% sull’efficacia lavorativa.

Proprio per questo ha deciso di creare, in collaborazione con l’Ateneo, un corso di formazione del personale sullo sviluppo dell’intelligenza emotiva. Spesso, dice Ford, le aziende quando devono assumere personale si basano soltanto sulle competenze tecniche, al massimo sulle potenzialità creative. Ma sono davvero poche quelle che tengono conto dell’intelligenza emotiva delle persone. Eppure soprattutto nei lavori di team questa sembra essere essenziale per migliorare le prestazioni di business.

L’importanza della Formazione aziendale sull’intelligenza emotiva

Anche le Università a volte ignorano l’importanza dell’intelligenza emotiva, quando dovrebbero essere proprio loro a formare gli studenti e a renderli in grado di gestire situazioni difficili che hanno a che vedere con le emozioni e non solo con i gap tecnici che possono incontrare durante il loro percorso lavorativo. Le aziende si trovano spesso a dover affrontare crisi motivazionali dei loro dipendenti, dove capita che qualcuno non si senta in sintonia con il proprio ambiente di lavoro.

La ricerca di Ford, invece, ha dimostrato esattamente il contrario. La lotta tra Intelligenza Emotiva e Intelligenza Artificiale ha un vincitore. Ed è l’uomo che, nonostante i suoi limiti infiniti, resta comunque la migliore “macchina lavorativa” che ci sia al mondo.

Intelligenza Emotiva e Intelligenza Artificiale a EcommerceDay

Il tema dell’intelligenza emotiva, così come quello dell’intelligenza artificiale è un campo ancora poco esplorato, soprattutto in Italia. Dove l’Università difetta, si cerca di riparare attraverso corsi di Formazione gestiti da agenzie o aziende che vogliono portare innovazione in Italia, per migliorare il business complessivo dell’intero Paese.

EcommerceDay, per esempio, è un ottimo esempio di questo impegno. Un evento che si tiene ogni anno a Torino e che permette occasioni di incontro con le più grandi realtà imprenditoriali del territorio. Una giornata di conferenze su tutto ciò che riguarda l’ecommerce, il marketing, lo smart Design e la Digital Transformation. Un’occasione unica di formazione e umanità.