marketing Gucci

Il marketing Gucci per il capodanno cinese: una strategia di comunicazione vincente

Leggimi

Ancora una volta Gucci conferma la sua strategia di comunicazione vincente. Il marketing Gucci colpisce nel segno: il brand promuove una speciale limited edition che celebri il nuovo anno cinese.

La famosa casa di moda fiorentina lancia una capsule collection pensata appositamente per celebrare il protagonista indiscusso del nuovo anno lunare: il maiale. La ruota dell’oroscopo cinese ritorna dopo 12 anni a puntare nuovamente sull’animaletto rosa, simbolo di amabilità e salute. E mentre la Cina si prepara ai festeggiamenti per la lunga festa di primavera (Chūnjié 春节), che inizierà il 5 febbraio, il brand lancia in Cina, Hong Kong e Macau e su Gucci.com la sua speciale collezione.

Una nuova limited edition di Alessandro Michele ora con i Tre porcellini Disney

marketing Gucci capodanno maiale maialiniDal 7 gennaio i 35 articoli ideati ad hoc per l’importantissima celebrazione sono disponibili sul mercato. I cinesi (e non solo) potranno regalarsi cardigan, felpe, t-shirt firmate Gucci sfoggiando al contempo l’immagine del maialino proposta dal brand. La novità assoluta sono i tre porcellini Walt Disney che accompagnano il famoso logo fiorentino su  borse, portafogli e sneaker ACE e fanno da sfondo al quadrante di un orologio. Non mancano spille e gioielli raffiguranti l’animale a cui l’irrefrenabile fantasia del designer Alessandro Michele fa spuntare le ali.

 

Piccoli maialini per il marketing Gucci

La campagna pubblicitaria per la collezione speciale è curata da Alessandro Michele ed è stata realizzata dal fotografo Frank Lebon. Gli scatti ritraggono giovani ragazzi nella metropoli newyorkese immortalati nella quotidianità delle loro vite lussuose in cui fanno scorrazzare - come animali domestici - piccoli maialini. Portati al guinzaglio, dentro una culla come fossero bebè o accomodati in un taxi per far compagnia nelle serate mondane, i maialini fanno da protagonisti indiscussi della  campagna marketing Gucci per il capodanno cinese.

Il mercato cinese miniera d’oro del luxury

Creare una campagna ad hoc per la Cina e con il suo animaletto totem per l’anno 2019 è un’intelligente mossa di mercato. Nel 2018 la Cina si è confermata principale traino del settore luxury e ha fatto registrare  al brand fiorentino un balzo al valore dell’etichetta del + 66% (stime Kantar Millward Brown).