Fondato nel 2010
Home Filiera Ecommerce Aspetti legali Prestazioni LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE: cosa cambia nel 2022

Prestazioni LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE: cosa cambia nel 2022

Tra le novità per le prestazioni occasionali è emerso l’obbligo della comunicazione preventiva per prestazioni di lavoro autonomo occasionale.

Dal 21/12/21 è vigente una nuova disposizione che prevede l’obbligo di comunicare preventivamente l’avvio dell’attività di un lavoratore autonomo occasionale (Art. 13 della legge 215/2021)

Ricordiamo che nel rapporto di  “lavoro autonomo occasionale ai sensi Art. 2222 c.c.”   l’attività deve essere resa in via eccezionale, episodica e comunque non ricorrente ovviamente senza vincolo di subordinazione.

La finalità del legislatore è evidentemente quella di monitorare questo genere di attività per contrastare eventuali forme elusive.

Per questo motivo, nella comunicazione devono essere forniti tutti i dati essenziali del contratto.

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con nota n. 29 dell’11 gennaio 2022, ha fornito le prime indicazioni al riguardo.

In attesa dell’applicativo informatico che sarà gestito direttamente dal Ministero del lavoro, la comunicazione deve essere effettuata all’Ispettorato del lavoro via pec.

Per esempio, le aziende con la sede legale a Torino dovranno inviare inviata la comunicazione al seguente indirizzo:  ITL.Torino.occasionali@ispettorato.gov.it   L’indirizzo PEC sarà differente per le altre province.

Da quando si applicano le novità per le prestazioni LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE

L’obbligo della comunicazione riguarda i rapporti avviati dal  21 dicembre 2021 ed anche i rapporti ancora in corso all’11/01/2022. 

Per i rapporti di lavoro in essere all’11/01/22 e per i rapporti iniziati dal 21/12/21  la comunicazione deve essere effettuata entro il 18 gennaio 2022.

Per i rapporti avviati dopo l’11/01/22 la comunicazione andrà fatta prima dell’inizio della prestazione.

Chi non ha l’obbligo della comunicazione preventiva per le prestazioni di LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE

Successivamente a quanto decretato a dicembre 2021 per le prestazioni di lavoro occasionale sono stati pubblicati chiarimenti da parte dell’Ispettorato relativi a queste novità.

Nella nota del 27.01.2022, poichè la FAQ n.  5 potrebbe rivelarsi molto utile:

“si ritiene che siano escluse dall’obbligo di comunicazione le prestazioni di natura prettamente intellettuale. Pertanto, possono essere esclusi, a mero titolo esemplificativo, i correttori di bozze, i progettisti grafici, i lettori di opere in festival o in libreria, i relatori in convegni e conferenze, i docenti e i redattori di articoli e testi.”

Quindi se i vostri collaboratori rientrano in questa categoria non occorrerà fare la comunicazione all’Ispettorato, ma sarà opportuno integrare il contratto di lavoro occasionale richiamando questa esclusione dall’obbligo della comunicazione preventiva all’ITL. 

Cosa si intende con lavoratore autonomo occasionale

Lavoratore autonomo occasionale è colui che si obbliga a compiere un’opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio, senza vincolo di subordinazione e senza alcun coordinamento con il committente, l’esercizio dell’attività deve essere occasionale, quindi senza i requisiti della professionalità e della prevalenza; deve quindi essere una prestazione episodica.

Perchè sia ritenuto “genuino” il rapporto autonomo occasionale deve presentare alcuni requisiti:

  • completa autonomia nei tempi, nei luoghi e nei modi di svolgere la prestazione
  • assenza di coordinamento nell’esecuzione della prestazione
  • mancanza di inserimento funzionale nell’organizzazione aziendale.

Segue esempio della comunicazione preventiva da inviare all’Ispettorato Territoriale del Lavoro

Oggetto: comunicazione preventiva rapporto lavoro autonomo occasionale  Art. 13 L. 215/2021

Con la presente il sottoscritto ……………. in qualità di legale rappresentante della società ………………………………… con sede in …………………………. via ………………………

Codice Fiscale …………………………………….. , partita IVA……………….  comunica  l’inizio del rapporto di lavoro autonomo ex art. 2222 del c.c.  di natura occasionale avente le seguenti caratteristiche:

–                  Lavoratore autonomo ……………….. (nome) ……………………. (cognome),  nato a……………………… il ………………… residente in …………………. alla via ……………………………… 

Codice Fiscale ……………………………,

–                  Sede in cui verrà svolta l’attività:  ………………………  (es. presso la sua abitazione oppure presso il committente)

–                  Descrizione attività:  …………… (sintetica ma chiara)

–                  Ammontare del compenso:   € ………………………..

–                  Data inizio prestazione: ……………………

–                  Durata prevedibile: :  ……………… (giorni …..  oppure sino al ………….. ma comunque breve) 

Sei un imprenditore e sei interessato a creare un business di successo? Non perderti l’undicesima edizione di EcommerceDay! Il 29 e 30 settembre 2022 si terranno due giornate di formazione con i più grandi esperti di marketing digitale, ecommerce, new retail ed omnichannel in cui potrai approfondire le tue conoscenze nel settore e imparare direttamente dai migliori.

CONSULTA IL SITO UFFICIALE DI ECOMMERCEDAY

Subscribe for notification
Exit mobile version