Esperienza d'acquisto: a contare è la personalizzazione

Leggimi

Esperienza d'acquisto. Un recente articolo a opera di digital4biz relativo al ruolo sempre più personalizzato dell'esperienza d'acquisto ha potuto far chiarezza su alcuni punti centrali e particolarmente interessanti che abbiamo intenzione di esporre qui di seguito:

1) Il prezzo non è più così in primo piano:

Il rapporto qualità /prezzo è sempre importante e consultato con cura dalla maggior parte degli utenti, ma le attuali dinamiche di mercato hanno messo in luce con elegante disinvoltura, è il fatto che a concorrere alla decisione d'acquisto contribuiscano stimoli diversi, sociali, emotivi, pertinenti a campi e piattaforme interattive come i Social Media, dove a dominare è il senso di una community ben definita, forte e coesa e incentivante.

2) Tecnologie intelligenti:

A tutto questo si deve naturalmente associare la diffusione di tecnologie intelligenti, create apposta per garantire un'esperienza di ricerca e acquisto Qr code, o tecnologie NFC capaci di permettere all'utente di interagire in maniera sempre più massiccia e specifica con i propri mobile devices. Inoltre, queste tecnologie sono anche particolarmente importanti se non essenziali per imprese e imprenditori, perché offrono l'opportunità di compiere azioni mirate e molto precise per individuare i comportamenti dei clienti potenziali, analizzandone abitudini e caratteri.

3) Multicanalità:

L'esperienza d'acquisto nasce, cresce, si sviluppa e si perfeziona attraverso una pluralità di canali tra loro connessi e in relazione reciproca e paritaria. Mondo online e mondo offline non sono mai stati tanto coesi come lo sono adesso, e le dinamiche di mercato attuali non lasciano ombra di dubbio sul fatto che tale rapporto sia destinato a incrementare e impreziosirsi e raffinarsi ora per ora per giorno per mese per anno. L'interattività è quanto i consumatori si aspettano di trovare ovunque e con le migliori modalità.

4) Visual marketing predominante:

Ciò che conta è l'immagine che una data storia è in grado di evocare. I clienti preferiscono servirsi e nutrirsi di immagini, piuttosto che di contenuti testuali spesso prolissi o difficili da assorbire. Per tale ragione, aziende e imprenditori puntano con particolare veemenza sul fattore suggestivo e accattivante che può nascere fuori da grafiche particolari e attraenti e tali da ammaliare, o quantomeno scatenare nel cliente una reazione emotiva precisa e vaticinabile.