Home Filiera Ecommerce Fisco Novità fiscale: agevolazioni fiscali acquisto prima casa under 36 anni

Novità fiscale: agevolazioni fiscali acquisto prima casa under 36 anni

La Legge di Bilancio 2022 contiene, tra le altre misure, anche il bonus per acquisto della prima casa da parte di giovani under 36.

Si prorogano al 31 dicembre 2022 (dal 30 giugno 2022) i termini per la presentazione delle domande per l’ottenimento delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa già previste per soggetti che non abbiano compiuto trentasei anni di età, aventi un ISEE non superiore a 40.000 euro annui (c.d. prima casa under 36).

La norma agevolativa, prevista dal decreto Sostegni bis, prevede l’esenzione dall’imposta di bollo e dalle imposte ipotecaria e catastale sugli atti relativi a trasferimenti di proprietà ovvero su atti traslativi o costitutivi di nuda proprietà, usufrutto, uso o abitazione, di prime case di abitazione, a favore di soggetti che non abbiano compiuto trentasei anni aventi un ISEE non superiore a 40.000 euro annui.

Il requisito anagrafico deve intendersi riferito al compimento degli anni nell’anno in cui viene rogitato l’atto.

Inoltre, se la cessione dell’abitazione è soggetta ad IVA, l’acquirente beneficia di un credito d’imposta di importo pari a quello dell’IVA versata in relazione all’acquisto.

Tale credito d’imposta non dà luogo a rimborsi ma può essere portato in diminuzione dalle imposte di registro, ipotecaria, catastale, sulle successioni e donazioni dovute sugli atti e sulle denunce presentati dopo la data di acquisizione del credito, ovvero dell’IRPEF, dovuta in base alla dichiarazione da presentare successivamente alla data dell’acquisto. Il credito d’imposta può essere altresì utilizzato in compensazione.

Prevista anche l’esenzione delle imposte sostitutive applicabili ai finanziamenti per acquisto, costruzione e ristrutturazione di immobili, al ricorrere delle condizioni e requisiti di cui sopra.

Leggi anche: Novità fiscale: credito d’imposta per investimenti in beni strumentali

Articolo precedenteSergio Marchionne, il manager che salvò la FIAT
Prossimo articoloVariazione stipendio netto da Gennaio 2022