Scadenze fiscali del mese di Febbraio 2017

Leggimi

Il prossimo mese di febbraio sarà un mese abbastanza tranquillo dal punto di vista delle scadenze fiscali, che rimangono quelle classiche del giorno 16 di ciascun mese:
versamento dell’iva mensile, versamento delle ritenute fiscali e previdenziali per coloro che nel mese precedente hanno pagato compensi e stipendi.

L’adempimento più importante del mese è l’invio della Dichiarazione Annuale IVA 2017 relativa al periodo d’imposta 2016, la cui scadenza di invio è prevista per il 28
febbraio.
Segnaliamo che dal 01 gennaio 2017 sono stati definitivamente aboliti i modelli INTRASTAT mensili e trimestrali, per la comunicazione degli acquisti di beni e servizi in ambito comunitario. I dati relativi alle operazioni di acquisto comunitarie verranno inviate con il nuovo spesometro trimestrale. Resta in vigore l’obbligo di comunicazione delle vendite intracomunitarie senza alcuna variazione rispetto al passato.

Novità IVA anno 2017

La novità di quest’anno è che la Legge di Stabilità 2015 ha previsto l’obbligo di trasmettere la Dichiarazione IVA separatamente ed anticipatamente rispetto al modello Unico. Fino ad oggi questa era una mera facoltà per il contribuente che poteva dunque optare per inviare la Comunicazione IVA entro fine febbraio e spedire la dichiarazione IVA assieme al modello Unico delle imposte entro il 30 settembre.
La nuova scadenza della dichiarazione IVA a fine mese ha comportato la definitiva abolizione della Comunicazione IVA.
Ma attenzione: dal prossimo anno le cose cambieranno nuovamente. Il Decreto Legge n. 193/2016 ha infatti previsto che la Dichiarazione IVA, a decorrere dal periodo d’imposta 2017, potrà essere trasmessa tra il 1° febbraio ed il 30 aprile dell’anno successivo.

Utilizzo del credito IVA

Ricordiamo che l’invio della Dichiarazione IVA consente di usufruire immediatamente in compensazione dell’eventuale credito IVA per imposti superiori ai € 5.000,00.
Facciamo chiarezza.
L’eventuale credito IVA maturato nell’anno 2016 può essere utilizzato in compensazione di altre imposte e contributi direttamente con la delega F24. Ma tale utilizzo è soggetto a determinati vincoli:

  • dal 1 gennaio è possibile utilizzarlo in compensazione al massimo fino a € 5.000,00;
  • il credito eccedente potrà essere utilizzato fino al limite di € 15.000,00 a partire dal giorno 16 del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione annuale IVA;
  • l’eventuale credito eccedente i € 15.000,00 potrà essere utilizzato, questa volta senza alcun limite, a patto che un professionista abilitato apponga il c.d. visto di conformità sulla dichiarazione iva, una sorta di sigillo che conferma l’esistenza del credito.

Vediamo ora il calendario delle scadenze del mese di febbraio 2017.

MERCOLEDI 15 FEBBRAIO 2017
CORRISPETTIVI MENSILI GRANDE DISTRIBUZIONE Le imprese della grande distribuzione commerciale e di servizi devono inviare telematicamente oggi i dati dei corrispettivi delle vendite relative al mese di gennaio 2017.

 

GIOVEDI 16 FEBBRAIO 2017
IVA MENSILE Liquidazione ed eventuale versamento dell’IVA a debito relativa al mese di gennaio 2017.
RITENUTE E CONTRIBUTI Versamento delle ritenute d’acconto IRPEF sui redditi da lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo e provvigioni ad agenti e rappresentanti pagati nel mese di gennaio.

Versamento delle addizionali regionali e comunali sui redditi da lavoro dipendente e assimilati pagati nel mese precedente.

Versamento dei contributi INPS e ENPALS mensili da parte dei datori di lavoro in relazione alle retribuzioni maturare nel mese di gennaio.

Versamento del contributo INPS – Gestione Separata da parte del committente sui compensi pagati a gennaio a co.co.co, lavoratori a progetto, collaboratori occasionali, oppure a incaricati alla vendita a domicilio lavoratori autonomi occasionali che abbiano superato il compenso annuo di € 5.000,00.

CONTRIBUTI IVS INPS Versamento della quarta rata per l’anno 2016 dei contributi previdenziali sul reddito minimale (c.d. contributi fissi inps) da parte dei soggetti iscritti alla gestione di artigiani o commercianti.
VERSAMENTO INAIL Versamento del premio INAIL (intero importo oppure prima rata in caso di richiesta di rateazione) riguardante la regolazione del 2016 e l’anticipo per il 2017.
IMPOSTA SOSTITUTIVA TFR Versamento del saldo dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione del TFR per il 2016 da parte dei datori di lavoro con dipendenti. Nell’importo da versare deve essere dedotto l’acconto versato a dicembre 2016.

 

LUNEDI 20 FEBBRAIO 2017
CONTRIBUTI ENASARCO Versamento dei contributi relativi al quarto trimestre 2016 per i compensi versati ad agenti di commercio e rappresentanti da parte della casa mandante.

 

LUNEDI 27 FEBBRAIO 2017
INTRASTAT MENSILI VENDITE Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT relative alle cessioni di beni e prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese precedente.

Ricordiamo che l’adempimento intrastat riferito agli acquisti è stato abolito e sostituito dallo spesometro trimestrale. Rimane in essere l’obbligo per l’intrastat riferito alle vendite.

L’adempimento ha cadenza:

  • trimestrale, per i contribuenti che hanno effettuato operazioni intracomunitarie, nei 4 trimestri precedenti e per ciascuna categoria di operazioni, per un ammontare totale trimestrale non superiore a 50mila euro;
  • mensile, per i contribuenti che hanno effettuato operazioni intracomunitarie, nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti, per un ammontare superiore a 50mila euro.

 

MARTEDI 28 FEBBRAIO 2017
CERTIFICAZIONE UTILI Consegna ai soci di società di capitali della certificazione relativa agli utili e dividenti pagati nel corso del 2016. Consegna della certificazione dei compensi corrisposti nel 2016 agli associati in partecipazione con apporto di capitale o misto.
DICHIARAZIONE IVA Invio telematico della Dichiarazione IVA 2017 relativa al periodo d’imposta 2016.
RICHIESTA AGEVOLAZIONE INPS CONTRIBUENTI FORFETARI Ultimo giorno per i contribuenti forfetari per inviare telematicamente all’INPS la richiesta di riduzione del 35% dei contributi.

 

Per avere maggiori informazioni contattaci tramite il form sottostante.

Nome e Cognome

La tua e-mail

La tua richiesta

Dichiaro di aver letto e accettato l’informativa sulla privacy ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679.

Codice Captcha
captcha