spese-detraibili 2020

Spese detraibili 2020, cosa cambia

Leggimi

Spese detraibili 2020: il contrasto all’evasione fiscale italiana passa anche tramite le detrazioni fiscali.

A partire dal 2020, infatti, per contrastare l'evasione fiscale, è necessario effettuare i pagamenti solo attraverso mezzi tracciabili. Questo se si vuole continuare a detrarre dalla dichiarazione dei redditi o 730, il 19% sulle spese che ne danno diritto.

Dal 2020, ai fini dell’IRPEF, la detrazione dall’imposta del 19% per gli oneri previsti dall’articolo 15 del testo unico, spetta solo se la spesa è sostenuta con versamento bancario o postale; ovvero mediante altri sistemi di pagamento tracciabili come: carte di debito, di credito e prepagate o ancora assegni bancari e circolari

Con l’applicazione di questa nuova regola, tutte le spese che danno luogo allo sconto fiscale del 19% nella dichiarazione dei redditi, dal 2020, non potranno più essere pagate in contanti; se si vuole continuare a detrarle.

Quali sono le spese detraibili 2020:

Stiamo parlando, ad esempio, di spese:

  • sanitarie; interessi per mutui ipotecari per acquisto immobili; spese per istruzione;
  • funebri; per l'assistenza personale oppure per attività sportive per ragazzi; e ancora per intermediazione immobiliare insieme ad altre ancora ma l’elenco potrebbe diventare lungo.

Molte spese vengono di fatto già pagate in maniera tracciabile per le caratteristiche del soggetto interlocutore (scuole, banche, assicurazioni) ma per le altre, se si vuole continuare a detrarre la spesa, si dovrà passare ai metodi tracciabili.

Due eccezioni per i pagamenti in contanti

Vengono però riconosciute due eccezioni per le quali rimane la possibilità di continuare il pagamento in contanti e sono:

  • i medicinali e i dispositivi medici;
  • le prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale;

In casi di pagamento in contanti per queste due tipologie di spese, non si perderà il diritto alla loro detrazione.

Con il nuovo emendamento al decreto Milleproroghe, l'obbligo di pagare con metodi tracciabili diviene esecutivo dal 1° aprile 2020. Sarà quindi possibile ottenere una detrazione fiscale delle spese effettuate entro il 31 marzo 2020, a prescindere dalla modalità di pagamento; successivamente solo con pagamenti tracciabili.