LegalArte: al via la Mostra "Binario 18"

Leggimi

A partire dalle 17.30, quest'oggi, al Palazzo Barolo di Torino, si terrà l'inaugurazione della mostra "Stay Human Art", organizzata dall'Associazione Legal@rte in collaborazione con la web agency Jusan Network. L'iniziativa, patrocinata, tra gli altri, dalla Polizia di Stato, dal Ministro dell'Interno, Città di Torino e da Regione Piemonte, sarà dedicata per tutto il mese di Aprile all'approfondimento del tema cruciale e particolarmente attuale dell'immigrazione.

LegalArte: al via la Mostra "Binario 18": 

A Palazzo Barolo, una delle più importanti dimore nobiliari di natura barocca della Città di Torino, si terrà quest'oggi alle 17.30 l'inaugurazione della mostra "Binario 18": #stayhumanart, un'iniziativa che nasce dall'impegno dell'associazione Legal@rte, in collaborazione con la web agency Jusan Network. Il leitmotiv dell'intero evento, forte del Premio di Rappresentanza del Presidente della Repubblica, avrà per tema l'immigrazione, una questione delicata e complessa e particolarmente attuale, la quale verrà affrontata tanto da un punto di vista storico quanto in un senso più generale ed esistenziale.

Secondo le parole di Roberta di Chiara, leader dell'Associazione Legal@rte, l'esposizione vuole configurarsi come un vero e proprio viaggio formativo condotto "attraverso le vecchie e nuove immigrazioni, dentro le sensazioni e le emozioni di chi è costretto a lasciare il proprio Paese, offrendo la possibilità di riflettere sul significato di diversità, ma anche sugli inganni della percezione". Inganni, equivoci e illusioni che, alla stregua di moderni canti di Sirene, non possono che obliare e offuscare la capacità di giudizio della collettività, specialmente coloro i quali si lasciano assopire e assorbire ogni giorno dagli allarmismi e dalle notizie spesso volutamente fuorvianti che la maggior parte dei mass media contribuisce a trasmettere, in un vero e proprio bombardamento di informazioni distorte e approssimative.

In questo senso, Binario 18, #stayhumanart si pone esattamente come il punto di riferimento ideale al quale possono e devono ispirarsi tutti quelli che si sentono insoddisfatti se non soffocati da ciò che l'informazione dilagante propina loro a livello quotidiano, e sono mossi dall'intento di osservare e interpretare la realtà da una diversa e più ampia prospettiva, appunto, culturale. 
A fornire gli stimoli e le trame simboliche dell'iniziativa (50 opere d'arte esposte) parteciperanno numerosi artisti tutti appartenenti, in qualche misura, alle istituzioni più importanti che sono dedite a diffondere la cultura della legalità e delle regole civili sotto ogni aspetto.

L'Associazione:

La stessa Legal@rte, d'altra parte, nasce dalla volontà di un gruppo di donne operanti all'interno della Polizia di Stato di promuovere la legalità in tutte le sue sfumature e sfaccettature attraverso un intricato accordo di cultura e ricerca espressiva, dietro la consapevolezza che solo in un Paese civile possa trovare terreno fertile quel bisogno di solidarietà e di altruismo grazie ai quali poter davvero migliorare le cose, e agire attivamente nel pieno rispetto delle leggi e delle istituzioni. La Polizia di Stato, dall'anno della sua fondazione a oggi, non ha mai mancato di tributare il proprio supporto alle iniziative culturali quali che fossero, pienamente consapevole del fatto che parlare di cultura e parlare di diritti civili e legalità, è trattare in sostanza della medesima questione.

La Jusan Network ha fornito all'Associazione il proprio supporto tecnologico e professionale, dimostrando di essere vicina all'evento non solo per ciò che concerne le tematiche trattate, quanto per via del principio che ha sempre animato la filosofia in seno all'azienda: il Web, in tutta la sua ricchezza e in tutte le sue potenzialità, è la chiave di volta per lo sviluppo di qualsiasi tipo di iniziativa, tanto in campo sociale, quanto umanitario o politico o commerciale. Il Web e la Cultura, se intrecciati tra loro con cura e senso critico, possono davvero collaborare per creare qualcosa di unico e all'avanguardia, cooperando per la crescita e lo sviluppo nazionale secondo gli usi, le forme e le suggestioni proprie delle odierne dinamiche di mercato.

La mostra coprirà l'intero mese di Aprile, e potrà contare, oltre alle opere in mostra, su una lunga serie di interventi e conferenze tenute da artisti, curatori, giornalisti, attivisti, operatori del sociale appartenenti a gruppi importanti e di prestigio.