Paese che vai... logistica che trovi: 5 consigli

Leggimi

Uno dei maggior benefici di cui si può forgiare il commercio online è la capacità di raggiungere i consumatori ovunque si trovino. Siano essi situati a Pechino, o a Jakarta, o a Baku, o in una remota isola della Micronesia, le odierne tecnologie e l'organizzazione logistica sono in grado oramai di permettere alle aziende di garantire una distribuzione capillare dei propri prodotti o servizi a livello globale.

Tuttavia, queste reti di distribuzione e di consegna dei prodotti non sono esenti da errori spesso gravosi per il business delle aziende che ne hanno legittimato la gestione. Ritardi nelle consegne, prodotti ammaccati o danneggiati in qualche modo, errori negli indirizzi dei destinatari, tutto questo rappresenta un terreno di sfida alquanto impegnativo da affrontare e superare.

Paese che vai... logistica che trovi: 5 consigli

Per questa ragione, abbiamo voluto stilare una lista di cinque consigli da seguire a uso di tutti i rivenditori che, impegnati in attività di logistica, stentano a fornire un servizio impeccabile e sicuro, tanto per i consumatori quanto per i propri affari.

1) Ricercare le regole di tariffa e di dogana proprie dei paesi interessati

Ciascun paese è soggetto a specifiche regole e requisiti doganali, le quali non possono essere scambiate o confuse tra loro. Ciò che è valido per un paese potrà non essere valido per un altro.
Per tale motivo, prima di comunicare ai vostri clienti che siete pronti per la consegna, assicuratevi di ricercare i requisiti di ciascun pacco che intendete spedire, come certificati che attestino il paese di origine del prodotto in questione, così da poter essere sicuri sotto tutti gli aspetti (anche legali) ed evitare eventuali brutte soprese.

2) Controllate le etichette

Non è raro che certe aziende e rivenditori siano costretti a pagare decine di migliaia di euro o dollari a causa di prodotti che non potevano essere consegnati ad alcun destinatario, per il semplice motivo che l'indirizzo del cliente era stato scritto male, risultando quindi invalido. Di conseguenza, le agenzie di spedizione, trovatesi coinvolte in un simile incaglio, non potevano che rispedire i prodotti in questione direttamente alle aziende che avevano ordinato la consegna. Per questo motivo, ricordatevi di tenere d'occhio tutti gli indirizzi dei clienti a cui intendete consegnare i vostri prodotti. Non dimenticate inoltre che i pacchi da voi spediti avranno bisogno di specifici marchi o marche, come il paese di origine e l'eventuale presenza di materiale pericoloso.

3) Siate cauti e sicuri nella scelta della compagnia di spedizione

Non esiste nessun metodo che possa essere utilizzato per capire quale sia l'agenzia di spedizione perfetta per le proprie attività. Pertanto, occorrerà servirsi di un certo rigore critico nella selezione di una simile compagnia, valutare attentamente tutta una serie di possibili scelte, e vagliare caso per caso, tenendo presente che molte agenzie possono garantire una copertura maggiore in certi paesi, e minore in altri. Occorre prestare particolare attenzione.

4) Chi consegnerà i vostri prodotti?

Assicuratevi di conoscere chi verrà a spedire e consegnare i vostri prodotti. Quando entrate in accordi con un'agenzia di spedizione, quest'ultima potrebbe non essere di badare alla spedizione dei prodotti in questione. Spesso, infatti, le compagnie affidano i prodotti a un'organizzazione di gestione delle spedizioni incaricata di gestire molteplici funzioni, dalle scadenze al metodo stesso di consegna dei prodotti richiesti. Per questo motivo, dovete stare attenti a come vi muovete nella decisione di avvalervi di una compagnia di spedizione su misura della vostra politica aziendale.

5) Accertatevi che i prodotti siano impacchettati correttamente

Controllate il modo in cui i pacchi verranno trasportati, così come il numero di volte in cui questi ultimi verranno maneggiati (uno spostamento eccessivo degli stessi, o il trasporto all'interno di mezzi poco sicuri può danneggiarli). Dovrete inoltre essere consapevoli di tutti i regolamenti attinenti ai contenitori e recipienti utilizzati per il trasporto.
Man mano che passano gli anni, ci si rende conto sempre più di come il mondo della logistica sia tutt'altro che un settore facile da studiare e di cui potersi ritenere esperti.