Ipsos e Sisal: pagamenti online in aumento in Italia

Leggimi

Sicurezza e velocità, flessibilità e capillarità del servizio. Sono queste le caratteristiche che hanno favorito la crescita dei pagamenti online in Italia o comunque l’intenzione di utilizzare questo strumento al termine del processo d’acquisto. È il dato che emerge da una ricerca sulle abitudini di pagamento condotta da Ipsos per Sisal e presentato nel corso del convegno “Comodo Pagare così! Nuovi modelli di pagamento in una nuova dimensione relazionale” che si è svolto a Roma.

Il 65% degli italiani intervistati ha dichiarato di fare uso della moneta elettronica e rispettivamente il 34% assiduamente e il 31% saltuariamente. Si può dunque affermare che ormai i pagamenti elettronici sono entrati nella quotidianità per quanto riguarda acquisti, bollette e scommesse. Anche il giudizio è incoraggiante con il 54% del campione che considera questo metodo positivo per pagare bollette e bollettini, mentre il 33% ha dato una valutazione molto positiva.

Quali sono i motivi di un consenso così ampio? Il primo, con il 66% delle risposte, è la comodità di non portarsi dietro troppo contante. Il 33% degli intervistati invece sottolinea come sia più semplice tenere traccia delle spese. Dalla sintesi di tutte le risposte emerge come la sicurezza dei pagamenti, la rapidità e la comodità dovuta ad un’estrema flessibilità siano gli elementi che fanno la differenza in favore del pagamento online.

Tuttavia, è necessario rapportarsi alla situazione attuale dell’Italia e cercare di mogliorarla. “La moneta elettronica appare ormai un mezzo 'familiare' rispetto alla concezione arcaica del mercato contante – ha commentato Nando Pagnoncelli, Ceo di Ipsos – Occorre tuttavia superare ancora quel digital device che rende diffidenti una parte degli italiani per via dei rischi legati alla sicurezza appartenenti al passato. Per questo occorre percorrere soltanto gli ultimi metri di un percorso che ha visto cambiare notevolmente lo scenario dei pagamenti in Italia per una rivoluzione che si deve soltanto completare”.

Per l’occasione, Sisal ha presentato le nuove iniziative per favorire l’utilizzo della moneta elettronica. Il primo è l'e-book ''Facile pagare così” edito da Feltrinelli. E poi ancora una nuova rete di 5mila punti vendita dedicata unicamente ai servizi di pagamento e la piattaforma digitale Sisalpay.it, disponibile 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, che gestisce i pagamenti personali.

''In cinque anni – ha dichiarato Maurizio Santacroce, direttore della business unit digital games and service di Sisal – il business dei servizi di pagamento ha raggiunto la metà del volume d'affari del gruppo, raggiungendo quasi i 6 miliardi di euro contro il miliardo del 2007. E fra il 2011 e il 2012 si è registrata un’impennata senza precedenti: una crescita di 600 milioni, pari al 15%”.