4 consigli di video marketing per le imprese

Leggimi

Non passano giorni senza che qualche video diventi virale, per una ragione o per un'altra, in brevissimo tempo. Spesso, il successo al quale tali video vanno incontro è talmente sorprendente da invogliare brand e ricercatori a scoprirne le cause e studiarne a fondo le strutture profonde, così da poterle sfruttare a loro volta per i propri servizi.

4 consigli di video marketing per le imprese

A questo proposito, abbiamo stilato una lista di quattro insegnamenti che possono rivelarsi particolarmente utili per tutte le aziende e i rivenditori che intendono migliorare la propria capacità comunicativa, e creare contenuti video marketing di qualità.

1) Siate focalizzati sulla vostra poetica aziendale

Rispondete alla seguente domanda: quali sono le attività della vostra azienda? Siete specializzati nel web marketing o arrivate a coprire tutta la filiera della vendita online? Qualunque risposta vi sorga spontaneo esprimere, potete stare sicuri che tutti i prodotti o i servizi da voi forniti non sono che una parte di una struttura ben più complessa, che dev'essere impeccabile e interamente all'avanguardia per potersi tradurre in business e profitti sicuri. Questo è il motivo per cui, se mancherete di raccontare la vostra storia a fondo e nei dettagli, le possibilità di ottenere successo saranno di gran lunga minori.

2) Lo storytelling è una trama che si evolve nel tempo

La vostra strategia di content marketing deve essere soggetta alle medesime regole di una narrazione: si comincia da una struttura più o meno sintetica e da bozze e spunti e idee allo stato di germoglio. Dopodiché si comincia a scrivere, lavorando al tempo stesso sulla trama, delineando i personaggi principali e quelli secondari, i momenti chiave volti a risolvere determinati intrecci e le pause digressive entro le quali possa trapelare tutta la propria competenza discorsiva e argomentativa. La creazione di contenuti deve seguire, da parte vostra, lo stesso tipo di approccio. Si parte da uno schema, a volte da un'idea soltanto, e poi lo si sviluppa, lo si amplia, lo si scolpisce, si struttura in una serie di parti atte a essere riversate entro un piano editoriale a lungo termine, concentrandosi al tempo stesso a che i contenuti siano adatti e di qualità, e possano, al pari dei personaggi della narrazione, coprire tutte le tematiche e le categorie d'interesse pertinenti alle vostre attività.

4) I contenuti portano inevitabilmente a risultati sorprendenti

Moltissime aziende, prima ancora di lanciare un prodotto sul proprio sito web, si dedicano all'esposizione di molteplici argomenti tutti legati più o meno direttamente a ciò che il prodotto futuro farà da portavoce. Questa strategia, lungi dall'essere stravagante o poco d'impatto, è in realtà vitale per le impresse e i brand: senza una storia, o un contenuto, non c'è prodotto che valga la fatica e il denaro spesi per comprarlo.

3) Siate voi stessi

Questo è un consiglio che si può applicare in qualunque campo dell'esperienza umana, non soltanto professionale: essere se stessi. Non è mai servito a nulla imitare qualcuno o qualcosa, fosse questo uno stile invidiabile, o un sistema di valori ammirati e considerati con nostalgia (è il caso del neoclassicismo). Figuriamoci nel mondo della vendita online. Siate prodighi verso tutte le idee che vi possano permettere di affermarvi, e sviluppare la vostra poetica aziendale appieno. Puntate sull'innovazione, imparate dai grandi brand. Beninteso, imparare dai colossi del web e del business non equivale a lasciarsi impossessare dalla frenesia di un'imitazione spregiudicata: l'imitazione pedissequa e fine a se stessa non è mai buona! "Per de-pensare bisogna aver pensato" aveva detto Carmelo Bene, una delle figure più importanti del panorama letterario e teatrale del novecento, e questa frase, a un'attenta lettura, è esattamente ciò che dovete ripromettervi di conseguire. De-pensare significa gettarsi alle spalle tutto l'insegnamento assorbito e sedimentato in anni e anni di paziente studio, e partire da capo, ma con una consapevolezza mentale diversa. Infatti, tutto quanto è stato "pensato", quindi studiato e fatto "nostro", servirà da monito per ricordarvi, ogni volta che vorrete imbarcarvi in un nuovo progetto, di ciò che già è stato fatto, e una volta ricordato, di superarlo e tentare altre vie. Non c'è insegnamento migliore di questo.