Web Design

7 pratici consigli di Web Design

Leggimi

In concomitanza con la popolarità dei CMS (content management systems), le competenze in Web Design stanno acquisendo sempre più importanza all'interno dell'industria del marketing.

Non essendo più necessario avere competenze di scrittura di codice per modificare il sito web dell'azienda, anche i dipendenti che appartengono a diversi settori possono dedicarsi a tale attività.
Questa novità può rivelarsi però molto rischiosa, perché la maggior parte degli editor non dispone naturalmente di quelle competenze che pertengono ai web designer di professione.
Abbiamo voluto stilare a proposito una lista di consigli e spunti volta ad aiutare gli editor che lavorano al design dei loro siti web.

1) La chiave è la semplicità

La semplicità è la chiave di un contenuto accattivante, indispensabile per ottenere che i visitatori comprendano i messaggi da voi proposti.

Potrà rivelarsi utile istituire a questo proposito una gerarchia visuale. Di cosa si tratta? La gerarchia visual consiste nell'attribuire a ogni elemento presente sulla pagina web la sua importanza, e comportarsi di conseguenza, distribuendolo sulla pagina impostando dimensioni e colore.

2) Impiegare attentamente i colori

Nella scelta dei colori da impiegare per il sito, conviene utilizzare toni tra loro opposti, così che la pagina risalti immediatamente e catturi l'attenzione dei visitatori. I colori dovrebbero essere impiegati moderatamente, in modo da evitare eccessi. Conviene, per esempio, prediligere scelte di colore neutro per gli elementi in sottofondo, al fine di evidenziare il logo in primo piano.

3) Limitare le selezioni "Font"

Occorre moderazione con il font del testo, perché l'utilizzo di troppi caratteri renderà il sito caotico e dispersivo.
Conviene utilizzare un carattere predefinito per l'intestazione e un altro per il testo, senza esagerare.

4) La leggibilità è tutto

Il contenuto è fondamentale. Esso, però, per risultare davvero decisivo, deve essere formattato per garantire la migliore user experience possibile. E' necessario pertanto soffermarsi a curare tutti quegli aspetti che rientrano nel cosiddetto layout della pagina: altezza delle linee, dimensioni font, titoli, sottotitoli, tenendo sempre presente il target al quale avete intenzione di rivolgervi.

5) Essere responsive

I siti web responsive dovrebbero essere considerati da tutti una necessità, soprattutto in relazione ai tempi attuali. Se un sito non è ottimizzato per dispositivi mobile, sarà sicuramente penalizzato. Per creare un sito mobile soddisfacente occorre eliminare qualunque elemento che concorra a creare confusione, mantenere una gerarchia visuale e semplificare al massimo la user experience. I form e i tasti "call to action" dovrebbero essere larghi abbastanza da poter essere utilizzati facilmente e senza impedimenti di alcun tipo.

6) Immagine

Per avere un sito web davvero perfetto, bisogna pensare anche alla scelta delle immagini. Per far questo non occorrono particolari competenze da designer: chiunque è in grado di riconoscere se un'immagine sia valida oppure no. La giusta immagine, se scelta con criterio e attenzione, può fare la differenza tra un design di successo e un sito fallimentare.

7) Rendere l'obiettivo evidente: Call to Action

La Call To Action, strumento indispensabile nell'ambito del social media marketing, è un'esortazione fatta ai visitatori per far compiere loro un'azione specifica (iscriversi a una newsletter, visitare un sito web particolare, utilizzare un coupon). Creare una call to action (CTA) intrigante deve tenere in considerazione ogni singolo aspetto dei tanti analizzati precedentemente. E' necessario attirare immediatamente l'attenzione dell'utente, impiegare la gerarchia visuale e assicurarsi che il tasto CTA sia posto al di sotto del titolo principale.

La Jusan Network, e-commerce agency di Torino, offre anche soluzioni Web Design su misura volte a integrare tecnologia, design e business in un unico prodotto, e sviluppare siti web attrattivi, accattivanti e funzionali, dal principio (analisi delle esigenze e dei bisogni dell'azienda) alla fine (sviluppo del progetto, fase di Testing e di Lancio).