Come svolgere l’A/B testing sul tuo sito ecommerce

Leggimi

L’A/B testing è uno degli strumenti più potenti che ci siano per raccogliere informazioni essenziali su quali siano i contenuti e i prodotti sul tuo sito ecommerce, capaci di generare maggiori conversioni.

Ma come si svolge un A/B testing e quali sono i requisiti necessari?

Di seguito illustriamo alcuni punti fondamentali ai quali fare riferimento per condurlo al meglio.

I requisiti per l’A/B testing

Devi considerare, innanzitutto, che un test è risulta rilevante a partire da 5000 visitatori unici e 100 conversioni registrate per ogni variazione.

Per cominciare, puoi concentrarti sulle pagine con il traffico più elevato ed iniziare a promuoverle ad esempio via e-mail oppure attraverso delle campagne  su Google Adwords, Facebook e Twitter Ads, ecc., facendo leva su questi elementi:

  • messaggi promozionali
  • conto alla rovescia per usufruire di un’offerta
  • pop-in di ritenzione
  • riattivazione degli utenti
  • elemento fisso durante lo scorrimento

Riuscire a trasmettere un’idea di scarsità e quindi di urgenza nell’approfittare di determinati sconti, è una delle strategie più efficaci per spingere all’acquisto.

Limita il numero di test

Più sono le variazioni che vorrai testare e meno dati attendibili potrai ottenere, poichè il traffico che otterrai sarà maggiormente segmentato.

A tal proposito vige una regola d’oro: non più di due variazioni rispetto all’originale. Comincia testando una variazione. Se eccelle nelle prestazioni, lancia un secondo test e confronta le prestazioni rispetto alla prima variazione.

Bastano poche variazioni per ottenere risultati molto diversi

L’obiettivo deve essere quello di migliorare e favorire il coinvolgimento degli utenti nel percorso di conversione, portandoli nel modo migliore e più naturale possibile ad effettuare l’acquisto.

Definisci i tuoi obiettivi

L’obiettivo di un A/B testing non deve essere per forza la vendita, ma potresti anche decidere di monitorare obiettivi diversi. Puoi decidere quindi di monitorare le iscrizioni alla newsletter, al numero visualizzazioni di una scheda prodotto, ecc.

Contestualizza il prodotto per aumenta il tasso di conversione

L’inserimento del prodotto nel suo contesto, mostrando quali sono gli altri prodotti a cui possono essere associati, favorisce gli utenti nel continuare lo shopping, aumentato il loro livello di spesa.

È importante catturare subito l’attenzione dei visitatori

Riducendo le parti di testo, scegliendo un layout semplice ed ordinato, si mettono in risalto quelle call to action importanti, che conducono l’utente al carrello.

Anche se non disponi di un traffico elevato sul tuo sito e-commerce, puoi effettuare l’AB Testing, il quale ti imporrà di adottare una strategia pragmatica e strutturata per sfruttare al massimo il tuo traffico attuale.

Sei pronto a sperimentare e ad affinare l’offerta del tuo negozio online?

Per saperne di più su come condurre un A/B testing efficace o desideri ricevere supporto per poterlo condurre, il team di professionisti di Jusan Network è a tua disposizione per farti ottenere il massimo nel mondo del commercio elettronico.