Home management Le 4P del Marketing Mix per un business plan efficace

Le 4P del Marketing Mix per un business plan efficace

Le 4P del Marketing Mix

Sebbene il marketing non segua degli schemi fissi, vi sono una serie di regole e ingredienti che non si possono trascurare se si vuole sviluppare una strategia di successo.

Il Marketing Mix rappresenta uno degli approcci più conosciuti e più utilizzati intorno al quale creare il proprio business plan. All’interno di questo modello sono presenti tutte quelle azioni e quelle decisioni che influiscono sul posizionamento dell’azienda all’interno di un determinato segmento di mercato. Il Marketing Mix rappresenta la base intorno a cui i professionisti del settore delineano il lancio di un prodotto o servizio sul mercato.

Il modello del Marketing Mix si fonda su quattro leve decisionali fondamentali per il cliente, che in base a queste deciderà se acquistare o meno un prodotto: le 4P.

Ma quali sono le 4P e perché sono così fondamentali per la aziende?

Leggi anche: Strategie per la circolazione del marchio.

Le 4P: Product, Price, Place e Promotion

Product (Prodotto)

La prima P che si andrà ad analizzare indica il prodotto o il servizio che l’azienda propone sul mercato.

Andando ad analizzare questo aspetto, è importante tenere conto della coerenza tra il prodotto e il brand di appartenenza.
Se per esempio un’azienda specializzata nel fast fashion decidesse di lanciare sul mercato capi di abbigliamento di lusso non risulterebbe particolarmente credibile agli occhi dei potenziali consumatori.

Non bisogna considerare esclusivamente il prodotto in sè, già finito e pronto da immettere sul mercato. Bisogna infatti anche valutare tutti gli aspetti con cui questo viene immesso nel mercato: dal design al packaging, dal servizio clienti al reso.

Price (Prezzo)

La seconda delle 4P rappresenta il prezzo, ovvero il valore di scambio che il cliente è disposto a pagare per ottenere un determinato servizio o prodotto.

All’interno di questa categoria rientrano anche le promozioni, le offerte, gli sconti e i mezzi di pagamento. Anche i costi di produzioni e il prezzo delle inserzioni devono essere attentamente analizzati durante questa fase.

Per stabilire in maniera efficace il prezzo del proprio prodotto, ogni azienda dovrà valutare: il prezzo medio di uno stesso prodotto o di un prodotto analogo all’interno del mercato, la notorietà del brand e le caratteristiche del prodotto proposto.

Place (Distribuzione)

Dopo aver analizzato il prodotto e il prezzo da immettere nel mercato, il modello delle 4P si concentra sui canali di distribuzione e sui luoghi in cui offrire i propri prodotti o servizi.

I brand possono decidere se adottare un canale diretto di distribuzione, all’interno del quale è l’azienda stessa a vendere il proprio prodotto ai clienti, o un canale corto, dove si coopera con un intermediario che distribuirà al posto del brand le merci.

Dopo aver valutato i canali di distribuzione più consoni al proprio prodotto, è opportuno valutare anche i luoghi nei quali gli articolo saranno reperibili. Negli ultimi anni, sempre pià aziende stanno decidendo di adottare un commercio online (potendo quindi acquistare il prodotto direttamente dal sito web e riceverlo nel luogo scelto dal consumatore) e un commercio offline (nei punti vendita autorizzati dall’azienda). L’omnicanalità, soprattutto dopo la pandemia da Covid-19, risulta una strategia vincente per molte realtà.

Promotion (Promozione)

L’ultimo step delle 4P che bisogna valutare nella propria strategia marketing riguarda la comunicazione e la promozione di un prodotto. Con comunicazione di un servizio o di un articolo si fa riferimento a tutte le misure atte ad incentivarne le vendite, creando una immagine positiva del brand e dell’azienda.

Generalmente all’interno di questa categoria bisogna analizzare sia il target di riferimento che i canali di comunicazione. Le aziende possono optare per:

  • Comunicazione offline (TV, Radio, Mass Media),
  • Inserzioni online (Pubblicità su display, su video o pop up su siti e social)
  • Comunicazione personale (Comunicazione diretta tra venditore e cliente)
  • Pubbliche Relazioni (Contatto con le istituzioni pubbliche e case editrici)
  • Comunicazione su Internet (Social Media, Newsletter…)

Perché le 4P del Marketing Mix sono essenziali?

Il Marketing Mix viene utilizzato soprattutto per incrementare e influenzare positivamente la domanda di un prodotto.

Delineare le 4P si rivela estremamente utile non solo in fase di esecuzione, quindi a prodotto già ideato ed immesso sul mercato, ma anche in fase di eleborazione. Il Marketing Mix delinea in maniera precisa tutte le strategie che l’azienda deciderà di attuare anche in futuro.

Secondo la National Venture Capital Association, il 40% delle startup fallisce a causa di una inadeguata pianificazione strategica e di ricerche di mercato condotte superficialmente.

Per un Business Plan di successo, quindi, non possibile non creare una strategia di Marketing Mix efficace.

Durante la terza edizione di EcommerceWeek, tenutasi dal 18 al 22 Ottobre 2021, si è ampliamente parlato di strategie di Marketing efficaci e di casi studio di successo.

Se ti sei persono uno degli interventi o se vuoi riguardarti una giornata, non preoccuparti! Rendiamo disponibili le registrazioni di EcommerceWeek.

Rivedi i contenuti della prima giornata (Visione & Prospettive), i contenuti della seconda giornata (Strumenti & Piattaforme), i contenuti della terza giornata (Marketing & Social Media), i contenuti della quarta giornata (Vendita & Marketplace) e i contenuti della quinta giornata (Intelligenza Artificiale & Etica).

Se sei interessato ai nostri contenuti sul mondo e-commerce e digital business, unisciti alla nostra Community Facebook!

Articolo precedenteBuyer Personas: cosa sono e come si creano
Prossimo articoloShein: l’applicazione che ha superato Amazon