Tre ragioni per sfruttare il mobile marketing

Leggimi

Non è un mistero che l'uso dei mobile devices stia riscuotendo un successo sempre più grande ed esponenziale. Negli ultimi tempi, la diffusione di questi dispositivi è stata capillare (circa il 75% della popolazione degli Stati Uniti possiede uno smartphone), tanto da modificare pesantemente certe tendenze ritenute immutabili o comunque più durature di quel che effettivamente si sono dimostrate: è il caso dell'utilizzo di internet via desktop, sempre meno frequente e in calo. Questa condizione di prosperità non poteva non riflettersi all'interno delle attività condotte online: sempre più aziende hanno finito per implementare l'utilizzo dei mobile devices all'interno delle proprie strategie di web marketing. Non tutte, però. Vi sono ancora molte imprese, brand e rivenditori che mostrano di non voler approfittare delle potenzialità insite in questi strumenti, quasi fossero convinti che il mobile marketing altro non sia che una moda passeggera, un trend destinato a svanire ben presto.

Tre ragioni per sfruttare il mobile marketing

Questo erroneo ragionamento, lontano anni luce dalle odierne dinamiche di mercato, ci ha persuasi di stilare tre ragioni basilari per le quali conviene, a un'azienda, affidarsi al mobile marketing, per incrementare il proprio business e stare al passo con i tempi:

1) Il mobile ha un impatto significativo sul marketing:

L'enorme e copiosa diffusione dei mobile devices ha portato alla creazione di una lunga serie di strategie di web marketing volte a promuoverne l'utilizzo, sfruttandone il potenziale.
Fornire ai propri utenti un'esperienza mobile non del tutto sviluppata o coscienziosa, piena di faglie e di lacune e incompiutezze, non è mai una buona cosa, ma evitare di offrirne una è quanto di più nocivo e controproducente possa capitarvi di commettere. Le aziende e i rivenditori che non intendono creare e implementare, nelle proprie attività, una strategia mobile marketing solida e strutturata, possono andare incontro a una perdita significativa, nei propri siti, del traffico mobile, così come un calo vistoso nei motori di ricerca (dalla prima pagina, alla terza o quarta e così via...)

2) Il mobile è particolarmente indicato per incrementare il Customer Engagement

Al fine di assicurare la visibilità del brand e generare traffico, i siti web mobile-friendly sono estremamente utili per incrementare la fiducia del cliente, così come il suo desiderio di legarsi a voi e ai servizi da voi proposti. Non molto tempo fa, era stato compiuto da Google uno studio volto a entrare nei dettagli circa le aspettative dei clienti per quel che riguarda i siti visibili sui mobile devices:
- Il 74% degli intervistati ha mostrato di sentirsi molto più interessato a ritornare in un determinato sito web, se quest'ultimo è ottimizzato per dispositivi mobile, mentre circa il 48% si è detto frustrato al pensiero che un'azienda non disponga di un sito web mobile-friendly. - Inoltre, il 52% di questi ha espresso di sentirsi molto più in vena di interazioni future con un brand che sia attivo in campo mobile in tutte le sue attività.

3) La maggior parte delle ricerche avviene su mobile devices

In un altro sondaggio elaborato da Google in collaborazione con Millward Brown Digital, è stato preso in esame un campione di 3000 decision makers. Il leitmotiv dello studio si concentrava sulle loro abitudini di acquisto e di ricerca online. Dai risultati del sondaggio, è emerso che:
- Il 42% dei ricercatori utilizza un dispositivo mobile durante il suo processo di acquisto.
- La stessa attività di ricerca, per i possessori di smartphone o tablet, è aumentata esponenzialmente.
- Buona parte dei ricercatori (il 49%) ha affermato di affidarsi ai mobile devices non solo al di fuori dell'orario d'ufficio, ma anche durante per svolgere il proprio lavoro di ricerca.

Da queste statistiche si evince chiaramente che i web marketer non possono permettersi di deludere o entrare in conflitto con le esigenze o i desideri dei propri clienti, pena un'interazione deficitaria e dannata a rimanere alla radice.