Novità Adwords per sfruttare i momenti che contano per gli utenti

Leggimi

Grazie a smartphone e tablet i consumatori di oggi possono dedicarsi allo shopping in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo. Sono stati perciò individuati dei “micro momenti” nella fase di ricerca e di acquisto da mobile, nei quali diventa cruciale poter proporre i propri prodotti e servizi e fornire informazioni sul proprio negozio fisico. Nello specifico sono 3 le fasi importanti descritte da Google come segue:

  • I-want-to-know
  • I want-to-go
  • I want-to-buy

Rispettivamente si possono ricondurre alla fase di ricerca del prodotto, del negozio fisico più vicino e all’intenzione d’acquisto vera e propria. Di seguito è possibile vedere gli strumenti messi a disposizione da Google Adwords e come utilizzarli per sfruttare le potenzialità di ciascuno dei micro-moments per aumentare le vendite del tuo e-commerce.

  1. La fase I-want-to-know. Obiettivo: fornire risposte ad ogni necessità di acquisto

La mobile experience è stata migliorata per agevolare la navigazione, il confronto e la ricerca di prodotti. Grazie ai recenti aggiornamenti, gli annunci di prodotto si possono espandere, mostrando maggiori informazioni. Il risultato che ne deriva è un maggior traffico qualificato verso il tuo negozio online.

La maggior parte dei consumatori si rivolge a Google per ottenere maggiori dettagli su prodotti e servizi che vuole acquistare e questo è uno strumento che permette di fornire loro tutto ciò di cui hanno bisogno ed in modo immediato.

  1. I-want-to-go: aiutare gli utenti a trovare le attività locali

Gli utenti non vogliono più sprecare tempo nel rivolgersi ai negozi che non dispongono del prodotto desiderato, per questo Google ha lanciato la local inventory ads, disponibile sia per il mobile che per il desktop, con l’obiettivo di fornire i rivenditori  più vicini alla posizione dell’utente. In questo potrai fornire agli utenti le informazioni al momento giusto.

Anche Google Now consente di mostrare una in-store card quando un utente si avvicina a un negozio fisico, indicando ad esempio i prodotti venduti, gli orari di apertura ecc.

  1. I-want-to-buy: rendere più immediato l’acquisto dallo smartphone

Google sta lavorando per semplificare in modo estremo il momento dell’acquisto attraverso due soluzioni:

  1. incentivando l’utilizzo delle shopping apps proprie dei rivenditori (in questo momento è in fase di sperimentazione con alcuni brand come eBay, Flipkart e Zalando, ma verrà esteso ad altri importanti brand )
  2. favorendo l’acquisto diretto sulla scheda prodotto di Google, senza atterrare sul sito del venditore

In quest’ultimo caso si hanno diversi vantaggi:

il venditore paga solo i click sull’annuncio del prodotto e gestisce la comunicazione con i clienti, mentre Google ospita la pagina di prodotto ed i sistemi di pagamento, garantendo affidabilità e sicurezza agli utenti.

L’acquisto da mobile è un trend in continua crescita ed è importante saper sfruttare ogni canale a disposizione per raggiungere i clienti sui loro smartphone, fornendo le informazioni giuste al momento giusto. Tuttavia, l’attivazione di una campagna pubblicitaria su Google è uno degli ultimi aspetti che si possono considerare per aumentare le conversioni del tuo e-commerce. Ad esempio, prova a rispondere a queste domande:

  • il tuo sito è ottimizzato per i dispositivi mobili?
  • I prodotti ed i contenuti sono disposti in modo tale da facilitare la navigazione ed offrire la miglior esperienza d’acquisto?

Se desideri ottenere un’analisi sull’usabilità del tuo sito e-commerce e scoprire quali siano gli strumenti migliori per promuovere i tuoi prodotti e servizi su Google, scegli un partner in grado di fornirti supporto ad ogni livello come l’Ecommerce Agency Jusan Network. Il mercato online è in continua evoluzione e solo affidandonti a dei professionisti che conoscono in modo approfondito le dinamiche del web, potrai raggiungere i tuoi obiettivi.