Quattro errori di email marketing da evitare

Quattro errori di email marketing da evitare

Leggimi

Quattro errori di email marketing da evitare. Nel periodo natalizio l'email marketing è da sempre una delle strategie più utilizzate dai Brand per gestire il loro rapporto con i clienti. Traddandosi di un periodo intenso, irrequieto, feroce e furibondo, non c'è un minuto da perdere, e il numero di email inviate triplica e raddoppia a seconda dei casi. Spesso, in simili occasioni, il cattivo utilizzo delle email provoca scismi e disaccordi e inficia l'interazione con gli utenti del Web in maniera definitiva.

Quattro errori di email marketing da evitare

Come si può fare, allora, per regolare e ottimizzare tale attività? Ecco qui quattro errori di email marketing da evitare.

Evitate gli eccessi

Mai eccedere con i messaggi. Evitate toni troppo enfatici e impegnatevi a elaborare un piano stabile e di lunga durata. Dovrete evitare di suonare arroganti, o invadenti, altrimenti correrete il rischio che le vostre email finiscano direttamente nel cestino. Seguite un modello di riferimento che si possa adattare bene alle vostre idee e alle esigenze di ciascuno dei vostri clienti. Siate sempre pronti a fare retrofront e a dedicarvi ad altri tipi di strategie, doveste capire che quella in atto non è soddisfacente.

Evitate la troppa cautela

Non abbiate paura di sperimentare con trovate interattive e coinvolgenti: emojis, meme, GIFs, video divertenti. Questo consiglio è il rovescio di quanto espresso al paragrafo precedente. Dovrete evitare gli eccessi sia nell'uno che nell'altro caso. Cambiate spesso, soprattutto la forma dei messaggi che inviate. Se siete stati per anni legati a un certo canone, sotto l'egida di una certa tradizione, riscrivete tutto da capo. Aggiornate tutto. Fate refresh. Realizzate offerte insostituibili e imperdibili e immettete sul mercato prodotti carichi di attrattiva. Sperimentate, sperimentate e sperimentate. Rischiate l'impossibile.

Evitate l'invio troppo frequente di email

Questo è uno degli errori più comuni cui capiti di far fronte, specialmente durante le festività natalizie. E non a torto. Questo è il periodo più impegnativo dell'anno per migliaia di brand. I consumatori non vedono l'ora di testare la pazienza e le competenze dei rivenditori e delle rispettive piattaforme online. La frequenza dei vostri messaggi dovrà seguire una certa circolarità. Soprattutto, cercate di sfruttare le strategie email marketing nei periodi dove avete avuto modo di attestare ricavi maggiori. E comportatevi di conseguenza. Evitate ad ogni modo di strafare. Troppe email relative al medesimo argomento stufano e scemano l'attenzione dei clienti.

Evitate di segmentare troppo

La segmentazione è la chiave di un'email marketing di successo. Ti permette di raggruppare tra loro contatti che abbiano una visione comune; stessi interessi, passioni, desideri, esigenze. Una volta raggruppati, basta inviare ai vari segmenti collettivi messaggi mirati, e il gioco è fatto. Tuttavia, segmentare troppo i propri contatti può risultare ingannevole e nocivo per il business. Perché? Perché si corre il rischio di inserire un contatto all'interno di più gruppi, e quindi di inviare allo stesso più di un'email, a seconda del numero di gruppi di cui tale contatto faccia parte.