seo-02

Tre linee guida per una SEO efficace

Leggimi

Riuscire a integrare contenuti di qualità a strategie SEO è indispensabile per incrementare la propria visibilità sui motori di ricerca. Tale attività si compone di diversi aspetti, declinati a loro volta in altrettanti impieghi minori, tutti concorrenti a permettere ai gestori dei siti web di essere presenti in tutte le ricerche compiute dagli utenti interessati ad avere accesso a determinati prodotti o servizi.


Qui di seguito sono esposti tre consigli molto utili per ottimizzare il proprio sito e sfruttare appieno il potenziale derivante dal ranking, consigli che la web agecny Jusan Network ha inteso implementare all’interno della sua strategia Seo. L’azienda è impegnata da anni in attività legate all’intera filiera del commercio elettronico, tra cui figurano servizi di web e social media marketing, content marketing, email marketing e molto altro.

  • Lavorare sulla sfera di rilevanza:

Tutti i siti web dispongono di sfere di rilevanza. Un sito vende specifici prodotti da altrettanto specifici brand, e sulla base del tipo di prodotti o servizi venduti, acquista, in maniera più o meno marcata, una certa rilevanza. Più un sito o una pagina è rilevante, più in alto potrà venire indicizzata all’interno dei motori di ricerca. Una ricerca organica non può espandere la sfera di rilevanza di un sito web; sono altri  i canali di marketing devono creare consapevolezza all’interno della vostra base clienti. Ottimizzazione e custom content possono rendere i vostri prodotti ancora più rilevanti rispetto a quelli appartenenti a siti web che utilizzano descrizioni preconfezionate, preimballate e monotematiche. Occorre guardare alla strategia SEO come a una strategia all’interno della quale beneficiare le aree destinate ad impattare maggiormente il vostro business.

  • La ricerca delle parole chiave

Raccogliere e analizzare un ampio volume di parole chiave è un processo lungo e laborioso, la cui complessità è direttamente proporzionale alla varietà delle linee di prodotti o dei brand interessati.
Ciò nonostante, si tratta di uno studio necessario ai fini di una maggiore consapevolezza sia di ciò che i consumatori si aspettano di trovare, sia dello stato reale in cui versa il vostro business. Il processo è in grado di farvi intendere il modo in cui gli utenti online percepiscono e acquistano prodotti dai competitors, garantendovi così di tracciare confronti tra il metodo compiuto da questi ultimi e il vostro (quali prodotti mancate di proporre o fornire, ad esempio). Di norma, occorrono dalle 3 alle 12 settimane prima che tale strategia di ottimizzazione abbia un qualche rilievo. La SEO è difficile da misurare, dipendendo infatti in gran parte dal lavoro che viene svolto dai maggiori motori di ricerca per analizzare, indicizzare e processare i vostri contenuti, così da determinare e identificare la posizione dei contenuti stessi nel ranking di ricerca Google. Una volta che i motori di ricerca modificano i loro risultati, potrebbe conseguire un periodo di ulteriori ricerche volte ad acquisire informazioni sugli utenti online, e sul rapporto che intercorre tra loro e i vostri siti web.

  • Incrementare la Link Authority

Realizzare un sito web dotato di una user experience convincente, composta da contenuti che possano piacere agli utenti fino al punto da convincerli a condividerli non basta, laddove siate interessati a incrementare la cosiddetta link authority, elemento essenziale per l’utilizzo di un sito web, nonché per l’indicizzazione dello stesso da parte dei motori di ricerca. Aumentare la link authority, però, è un processo impervio: i motori di ricerca hanno implementato recentemente algoritmi intelligenti capaci di scovare tutti i metodi utilizzati per incrementare la link authority di un sito in maniera errata, tra i quali rientra la creazione di link che puntano alle pagine dei siti stessi; tale strategia viene di norma chiamata “link building”. L’importanza esercitata dai link, quando si parla di ottimizzazione e posizionamento, è fuori discussione, data la loro infallibilità nel misurare l’affidabilità e la popolarità di un sito web e consentire così di posizionarlo in una classifica ben precisa (il ranking dei motori di ricerca).