5 trend di Social Media Marketing per il 2016

Leggimi

Man mano che il tempo trascorre, tanto più i Social Media acquistano un ruolo di sempre maggiore rilievo all'interno delle campagne di web marketing, al punto che la loro importanza per il business è ormai fuori discussione.

5 trend di Social Media Marketing per il 2016

Sulla scia della loro diffusione capillare, abbiamo pertanto stilato cinque trend di social media marketing validi per le imprese che intenderanno impegnarsi in questo genere di attività nel corso dell'anno corrente.

Influencer Marketing

Il Social Media Marketing continuerà a crescere ed evolvere, e all'interno di questa sua evoluzione giocherà un ruolo di primo piano la figura del cosiddetto Influencer Marketer. Le aziende che lavorano con questi generi di figure professionali saranno avvantaggiate dal veder incrementare la reputazione e la popolarità del proprio brand a vista d'occhio, data l'incredibile reputazione che li circonda, reputazione cui si accompagna una conoscenza compiuta e profonda dei nuovi media, nonché la capacità non da poco di suscitare interesse e incentivare la curiosità di coloro che si servono dei Social Media su base quotidiana (praticamente tutti). Un trend destinato a scalzare sempre più il predominio delle forme tradizionali di promozione e pubblicità.

Show Marketing

Il nervo concettuale su cui si basa lo Show Marketing è questo: invece di postare sul proprio sito web il prodotto che si ha intenzione di vendere, potete mostrare alle persone tale prodotto nella vita di tutti i giorni. Normalmente, i clienti si aspettano di comprare non il prodotto in sé, quanto piuttosto la soluzione ai loro incagli che il prodotto è in grado di offrirgli. Per questo motivo, occorre sforzarsi di pensare non tanto e non solo alla maniera migliore in cui venderlo immettendolo nel mercato, ma di capire in che modo tale prodotto possa davvero venire incontro alle esigenze di coloro che lo richiedono. Facciamo un piccolo esempio: se gestiste un sito online dedicato all'abbigliamento, e intendeste promuoverlo sui canali Social Media, non dovreste limitarvi a postare immagini dei prodotti da voi venduti. Dovreste fare in modo che le persone possano essere in grado di provare davvero i capi di abbigliamento da voi venduti, proponendoli loro all'interno dei più svariati contesti (ad esempio, facendo loro vedere come figurerebbero con quei vestiti addosso se si trovassero al parco, o al cinema, o al caffè), così da poter permettere loro di compiere l'acquisto dietro il supporto di una scelta molto più consapevole del dovuto. Questa è la strategia vincente che la nota piattaforma social Instagram continua a portare avanti dalla sua creazione a oggi, e che molto probabilmente continuerà a diffondere e ampliare e perfezionare.

Contenuti lunghi al posto dei post brevi

Malgrado sia stato più volte affermato il primato di contenuti brevi rispetto a testi più lunghi e prolissi, potremmo presto andare incontro a un'inversione di tendenza.
Il tempo è denaro, e nessuno può permettersi di leggere testi o post di lunghezza eccessiva resistendo alla tentazione di saltare pagina, paragrafo o didascalia per concentrarsi su qualche altra attività più lesta e immediata e forse più urgente. Nonostante questa tanto attuale considerazione, i contenuti lunghi sono molto più fattivi di successo di quel che si può essere portati a ritenere. Un testo corposo, se è retto da una struttura coerente ed è ricco di particolari, di digressioni utili all'utente per avere un'idea più approfondita circa l'attività dell'azienda alla quale si rivolge, sarà di gran lunga e necessariamente più rilevante ed efficace di un testo breve ed essenziale.

Social Video

Negli Stati Uniti, gli adulti trascorrono in media 5.5 ore al giorno fruendo contenuti in forma video. A questo risultato ha contribuito senza alcun dubbio l'enorme diffusione dei dispositivi mobile. Facebook, il più famoso e utilizzato Social Network al mondo, ha visto una vera e propria impennata nel numero delle visualizzazioni dei video da essa ospitati, con punte di 8 milioni al giorno. La caratura di questi strumenti, unita alla capacità di intrattenimento che sono in grado di generare negli utenti e alla loro immediatezza di recezione, è alla radice del successo sempre più crescente che ne compete. Una loro integrazione all'interno delle vostre strategie Social Media marketing per tutta la durata del 2016 e oltre, non può che rivelarsi essenziale.

Instagram

Per la piattaforma, il 2016 si prospetta un anno di ulteriore crescita e sviluppo. Il semplice fatto che gli utenti attualmente iscritti siano oltre 400 milioni, e il numero delle fotografie pubblicate quotidianamente superi gli 80 milioni, dice già abbastanza sulla portata di un fenomeno destinato a espandersi a un ritmo vertiginoso. Se poi aggiungiamo che circa il 90% dei top 100 brand nel mondo conta una presenza all'interno della piattaforma, ma che solo il 29% dei business B2B la utilizza per distribuire e condividere i propri contenuti, possiamo figurarci agevolmente gli sviluppi futuri. Non dobbiamo inoltre dimenticare che proprio il secondo trend da noi analizzato, relativo allo Show Marketing, ha già avuto modo di trovare in Instagram la propria base applicativa.