LinkedIn per il business: 4 pratici consigli

Leggimi

Al momento LinkedIn è considerato il social network B2B più importante al mondo. Il grandioso successo al quale è andato incontro ha reso nel tempo tale piattaforma uno strumento fondamentale per la gestione del proprio network professionale, sia per i singoli utenti che per le aziende.

La maggior parte dei professionisti di marketing e social media marketing, però, non dispone di una strategia di social-selling efficace, né si sforza di sfruttare il potenziale della piattaforma come si converrebbe, precludendosì così la possibilità di promuovere il proprio business.

Come immediata conseguenza:

- Non hanno alcuna idea su come tramutare il contatto appena creato in un cliente.

- Non hanno alcun pensiero riguardo ai contenuti che stanno postando e come questi possono aiutarli nel posizionamento sui motori di ricerca.

Qui di seguito sono evidenziate quattro strategie a uso e consumo dei leader nel campo marketing e nelle vendite per aiutarli a creare engagement su una piattaforma tanto potente quanto ancora in gran parte inseplorato come LinkedIn.

1) La presenza sui Social Media

Creare un profilo LinkedIn mediante un approccio strategico.

Per comunicare il proprio valore, dovete scoprire cosa vogliono davvero i clienti, che cosa si aspettano di vedere e trovare e, soprattutto, in che modo potete essere loro d'aiuto.

2) Leadership di pensiero

La maggior parte dei marketer utilizzano i gruppi su LinkedIn come fossero "news feed", quasi considerassero la piattaforma né più né meno che un blog tra i tanti nei quali pubblicare i propri pensieri. E' chiaro che, senza una strategia ragionata e pianificata, poche saranno le possibilità di creare engagement.

Per cominciare sarebbe molto utile rispondere a qualche specifica domanda: quale tipo di contenuto è più adatto ad attrarre clienti? Quali clienti abbiamo in mente di attirare?

3) Creare una community e stimolare l'engagement

Non è importante il numero di follower o di connessioni che si riescono a creare su una piattaforma Social Media. Conta invece quante persone siete in grado di raggiungere e coinvolgere attivamente nel vostro network. Il modo migliore per farlo è creare una community. In LinkedIn le possibilità sono molteplici.

Gli acquirenti B2B sono sempre alla ricerca di esperti di fiducia e contenuti rilevanti che possano essere loro d'aiuto per le loro questioni di business.

4) Lead Generation e Lead Engagement

Molti dei contatti con i quali ci si trova a interagire su LinkedIn e altre piattaforme Social Media non riescono a rendersi conto riconoscere come e perché abbiano bisogno dei vostri servigi. Ecco perché è cruciale nutrire tutte le connessioni che si riesce a instaurare e fornire loro contenuti rilevanti tali da convincerle ad affidarsi a voi.

E'  una strategia volta a evidenziare come voi abbiate in mente di utilizzare casi studio, whitepapers, ricerche di terze parti che supportino le vostre richieste.

Integrando LinkedIn ad altre iniziative di content marketing, verranno generate molte più opportunità di vendita, nonché la possibilità di catalizzare l'attenzione dei clienti e creare engagement.

La Jusan Network, web agency tecnologica di Torino, esperta in tutto quanto riguarda la filiera dell'e-commerce, è specializzata in attività di web e social media marketing in un'ottica multicanale, mediante l'utilizzo del maggior numero di strumenti digitali, nonché di piattaforme (come LinkedIn) specifiche per attrarre clienti e contatti.