Profili LinkedIn? Ecco cinque consigli

Leggimi

Profili LinkedIn? Ecco cinque consigli. LinkedIn è una delle piattaforme Social più importanti e popolari al mondo. Il suo ruolo nel porsi quale rete di relazioni professionali e di occasioni per creare contatti e incrementare il proprio business ha potuto rinforzarsi anno dopo anno, al punto tale che ora qualunque imprenditore intenzionato a imporsi nel mondo del Web non può più fare a meno di rivolgervisi, tanto per farsi conoscere e conoscere altri imprenditori, quanto per promuovere le proprie attività in maniera strutturata, coerente ed efficace.

Profili LinkedIn? Ecco cinque consigli

Questi cinque consigli sono quanto di più importante possa essere sfruttato per far fruttare il proprio profilo su LinkedIn, e creare interazioni fattive di successo.

1) Partite segnando la vostra professione:

Gli utenti devono sapere qual è la vostra posizione professionale. Sforzatevi di farlo capire nella maniera più chiara ed efficace possibile. Soprattutto, mettete in cima alla vostra scaletta le informazioni ivi trattate, perché sono il primo aspetto che i contatti su Linkedin anelano a conoscere. Essendo la piattaforma una vetrina dietro cui poter istituire relazioni e contatti nel medio come nel lungo termine, dovrete assicurarvi di farvi notare da colleghi o personalità aventi attività comuni alla vostra. Inserite tutte le competenze che avete maturato negli anni, così come i titoli di cui potete forgiarvi, le vostre esperienze lavorative, i vostri livelli di expertise.

2) Scrivete in maniera corretta e incalzante:

Dovrete fare in modo che tutto ciò che scrivete sia esposto in maniera corretta e capace di attirare l'attenzione. Come in qualunque curriculum vitae, la professionalità dell'elaborato dev'essere tutt'uno con ciò che vi proponete di offrire in materia di servizi e supporto. Evitate errori grammaticali o sintattici di ogni sorta, non siate banali né mediocri né superficiali in ciò che scrivete. Siate sintetici ma mai scarni, evitate coloriture inutili ed eccessive e mantenetevi sobri e distaccati.

3) Distinguetevi:

Nessuno oserebbe mai andare a cercare un provider di servizi incapace di distinguersi dalla massa di professionisti del settore di riferimento. Per questo motivo, dovrete sempre rimarcare la ragione per cui le vostre attività siano le sole che possano sposarsi perfettamente con le esigenze degli utenti o dei vostri contatti. Dovrete fare in modo che il vostro profilo spicchi per personalità e forza espressiva, sia capace di risultare accattivante e permetta di capire dal principio le vostre potenzialità.

4) Mostrate la vostra esperienza:

Non dimenticatevi di indicare i vari livelli di competenza ed esperienza in determinati settori, dalle abilità linguistiche alla gestione di particolari skills legati all'informatica, al web marketing, all'e-commerce, al web design, in altre parole, a tutto ciò che concerne e riguarda nei dettagli la vostra attività. Più scendete a fondo nell'esposizione delle vostre capacità e conoscenze, maggiori saranno le occasioni di venire notati e di instaurare interazioni fattive di sviluppo. Questo è un campo da curare con molta attenzione, perché può rivelarsi decisivo nel far capire a chi accede al vostro profilo quanto esperti siate nel lavoro che millantate di poter offrire.

5) Sfruttate i pareri altrui:

Anche questo è un campo che può fare la differenza tra un contatto in più e un assoluto anonimato. Affidatevi al parere di professionisti o colleghi con i quali avete avuto modo di entrare in contatto e collaborare. Ogni volta che confermeranno determinate vostre competenze, incrementeranno le possibilità che il vostro profilo emerga rispetto alla concorrenza e si imponga con tenacia all'attenzione di un pubblico più vasto. Potete anche domandare ai vostri contatti di lasciare un commento circa la vostra attività, così da rafforzare ulteriormente la vostra reputazione online, e creare un engagement più strutturato e ramificato.