Spunti per programmare post sui Social Media

Leggimi

I Social Network sono canali di comunicazione perfetti per connettersi con i clienti . Non solo, molti professionisti considerano tali piattaforme il punto d’inizio e d’arrivo delle proprie campagne promozionali, e ne curano personalmente l’utilizzo, integrandoli all’interno di un sistema che fonde insieme marketing e social media marketing.  La Jusan Network, web agency tecnologica di Torino, ha ideato numerose strategie di business utilizzando queste piattaforme al meglio delle loro possibilità espressive, massimizzando I profitti e generando conversioni su conversioni. Gestire simili campagne, però, è un mestiere molto complesso e può risultare estremamente dispendioso in termini di energia e tempo a disposizione.

Qual è allora il segreto che permette a coloro che sfruttano una simile integrazione di mantenersi attivi e continuare a gestire tutto ciò? La chiave è la programmazione sui Social Media. I benefici maggiori che se ne possono trarre sono molti, tra I quali:

1) Risparmiare tempo

Programmare I propri post sui social media permette di risparmiare enormi manciate di tempo ogni giorno. Se si deve lanciare un prodotto in un giorno specifico, si può programmare il post dedicato sui social media il giorno prima del lancio, evitando così di doverci pensare la mattina del giorno stesso.

2) Permettervi di essere presenti

Nessuno rimane sempre connesso sui Social Media, neppure I vostri seguaci. La programmazione serve anche ad assicurare una certa tranquillità agli autori dei post, permettendo loro di dedicarsi alle proprie attività senza preoccupazioni. A tale proposito, abbiamo deciso di stilare una lista dei migliori consigli che si devono tenere a mente quando si lavora alla programmazione di un post:

Sapere dov'è localizzata la vostra audience (social media)

Occorre sapere in quali aree del mondo si concentra il pubblico che intendete attirare a voi.  Potete disporre di strumenti social media analytics per scoprire da dove arriva il maggior numero di visite ed engagement. Come nel tool analytic di Twitter, ad esempio, all’interno del quale potete vedere i paesi di origine dei vostri seguaci. Una volta identificato il vostro pubblico, ragionate sugli orari e le differenze di fuso da un paese all’altro, così da programmare i post in una fascia che risulti vantaggiosa per tutti.

Scegliere lo strumento social media più adatto alle vostre esigenze

Ci sono molti modi per programmare i post sui social media e, proprio per questo, è molto importante capire quale sia strumento più adatto ai vostri scopi.

Potreste per esempio utilizzare Hootsuite, uno strumento di gestione social media particolarmente efficace: pieno di funzioni d'oro: social media analytics, funzioni di social listening e di programmazione. Potete programmare i vostri contenuti manualmente attraverso il calendario. oppure automaticamente, dando a Hootsuite il permesso di scegliere per voi il tempo più ottimale per inviare i post.

Altri comodi strumenti sono Tweetdeck e Latergramme.

Controllate sempre i post che programmate

Spesso, i tool di programmazione possono rischiare di compromettere il format dei post che intendete pubblicare. Per questo motivo conviene sempre che voi controlliate i post in questione.