Fare marketing su YouTube

Vuoi fare marketing su YouTube? Segui queste tracce

Leggimi

Google e video sharing è un binomio che ha dato ragione alle speranze del colosso americano allorché si decise a creare YouTube immettendolo nel mercato. Nel giro di un decennio, la piattaforma è riuscita a raggiungere il 95% della popolazione globale, e può contare su un miliardo di utenti attivi. Cifre da capogiro per una delle idee più rivoluzionarie della storia del Web.

Un terzo del tempo online viene speso guardando video. Ragione per cui impegnare tempo e risorse nell'elaborazione di strategie marketing su YouTube è fondamentale. Viviamo nell'epoca della spettacolarizzazione di un evento. Ogni cosa è connessa, la comunicazione digitale è sempre più interattiva e immediata e visiva. Abbiamo visto come nel caso di Instagram i video abbiano finito per assumere un'importanza maggiore rispetto alle classiche immagini che hanno segnato la storia dell'applicazione. In futuro le cose saranno ancora più accentuate.

Perché tutti vogliono fare marketing su YouTube?

Entro la fine del 2018, ad esempio, un numero sempre più ampio di brand ha intenzione di dedicarsi a fare marketing su YouTube. Uno dei motivi di base, a parte quello da noi già menzionato relativo al miliardo di utenti attivi che ne fanno parte, è il seguente:

Condividere un video sulla piattaforma è estremamente semplice. Non devi sottostare ad alcun tipo di corso online né quindi possedere competenze tecniche specifiche. Naturalmente l'esperienza e alcune skills di base su come gestire una pagina profilo e interagire con gli utenti sono necessarie.

Da dove partire per fare marketing su YouTube?

Ti proponiamo qui di seguito alcuni consigli che puoi immediatamente mettere in scena per la tua strategia.

Studia gli analytics

Parti dalle ricerche. Analizza lo scenario entro i cui confini ti troverai ad agire. Cerca tra la concorrenza, studia il modo in cui i competitor comunicano con i propri contatti. Varia la tua strategia in maniera da accogliere il maggior numero possibile di persone. Sfrutta l'ausilio degli YouTube Analytics per ricavare dati e informazioni precise in merito ai video pubblicati. Quali di questi hanno ottenuto il migliore engagement? Quali invece hanno mancato di raggiungere un determinato obiettivo? Quanto tempo è stato visto un video in media? Quanti likes o commenti ricevi?

Punta sul valore da fornire all'utente

Ogni contenuto deve racchiudere in sé una storia che porti valore all'esperienza dell'utente. Crea pertanto il contenuto giusto, su misura delle esigenze della tua audience impaziente di vederti all'opera. Lavora sulla produzione di contents variegati e interessanti. Gioca sulle passioni del tuo pubblico, oppure sulle loro emozioni, siano queste paura, amore, rabbia o ilarità. Ricordati sempre di veicolare il messaggio che ti proponi di trasmettere.

Crea un calendario editoriale

Non limitarti mai a pubblicare sporadicamente, ma cerca di inserire i tuoi video in un piano di pubblicazione costante. Imponiti una cadenza regolare, così da coinvolgere meglio e in maniera sistematica i tuoi contatti.

Cura la SEO

YouTube rimane il secondo più grande motore di ricerca e per questa ragione ottimizzare i propri contenuti è essenziale. Parti sempre dalla scelta di un titolo chiaro, che faccia capire quindi il contenuto del video e che comprenda al proprio interno la parola chiave. Valuta tag e categorie giuste, così da far sì che il video sia reperibile tra quelli dedicati a un tema particolare, e non dimenticare l'immagine di anteprima, anche detta thumbnail. La sua importanza è tale che, dati alla mano, le probabilità che un video sia visto aumenterebbero del 90% grazie a essa.