Fondato nel 2010
Home Filiera Ecommerce Twitter a EcommerceWeek e i social media

Twitter a EcommerceWeek e i social media

Simone Tomassetti di Twitter a EcommerceWeek

Corso di formazione per introdurre la piattaforma Twitter nella strategia di comunicazione digitale delle aziende.

Nella seconda edizione di EcommerceWeek si sono avviati i lavori con un corso sull’utilizzo strategico di Twitter. Il relatore della giornata a rappresentare la piattaforma è Simone Tomassetti, Head of Strategic Partnerships di Twitter. Grazie alla sua esperienza ha fornito un’ampia spiegazione sul perché un brand o un’azienda dovrebbe includere Twitter nella propria strategia.

EcommerceWeek è un laboratorio di innovazione digitale gratuito disponibile per imprenditori, freelance e startupper. È un evento nato da un’idea di Samuele Camatari, Ceo della Jusan Network, per chi non vuole smettere di imparare e vuole avere nuovi stimoli.

Chi è Simone Tomassetti

Simone Tomassetti ha iniziato il suo percorso in Twitter 4 anni fa e gestisce le partnerships strategiche con gli account che la piattaforma ritiene rilevanti. Sono coloro che generano contenuti interessanti per gli utenti, ma soprattutto per gli inserzionisti.

I partners di Twitter a livello mondiale sono di diverso tipo, dalle tv locali, i club sportivi, etichette musicali, riviste, giornali e così via. È una gamma davvero ampia che ha l’obiettivo di offrire agli inserzionisti una vasta lista di contenuti a cui associarsi.

Twitter è una piattaforma multi-sided, ovvero fa incontrare due o più gruppi di clienti distinti ma interdipendenti. Questi costituiscono un valore per un gruppo di clienti solo se è presente anche l’altro gruppo.

Infatti, il modello di business di Twitter permette da una parte ai suoi partners di monetizzare i loro contenuti interessanti e dall’altra parte permette agli inserzionisti di acquistare il loro spazio pubblicitario affiancato a chi è in grado di attirare l’attenzione e generare interazioni all’interno della piattaforma.

Caratteristiche distintive di Twitter

Tutte le piattaforme social hanno delle caratteristiche distintive utili a differenziare il loro posizionamento sul mercato nella mente degli utenti.

Twitter da sempre si è contraddistinta per essere “una finestra sul mondo” e per il fatto che attorno ad avvenimenti di cronaca mondiali si genera una conversazione. L’utente può informarsi su cosa succede nel mondo e prendere parte a delle conversazioni legate a quell’argomento con un semplice click.

Twitter è uno specchio della societa’

La conversazione crea rilevanza culturale e questo incide sulla decisione di acquisto del 25% delle persone.

Twitter è quindi il second screen per eccellenza. Le persone entrano volenterose di sapere cosa sta succedendo oppure sanno che è successo qualcosa. In questo caso, vogliono avere maggiori informazioni e guardano qual è il pensiero degli altri utenti e condividono il proprio.

Chi crea i contenuti sulla piattaforma deve avere bene in mente perché gli utenti fanno accesso a Twitter.

Le aziende hanno davanti una grande occasione e devono imparare a sfruttarla creando una strategia di comunicazione coerente con il proprio business.

Twitter e le opportunità di business

Poche aziende conoscono a fondo Twitter e tutte le opportunità che ha da offrire. La piattaforma ha sviluppato una serie di prodotti che permettono di sfruttare al meglio le interazioni e che permettono di customizzare l’esperienza dell’utente.

Ad esempio, ci sono gli hashtag e i trending topics che servono per raggruppare o per seguire ciò che sta succedendo e quali sono le tendenze del momento in tempo reale. Ci sono le liste che ti permettono di utilizzare un feed personalizzato relative ad un argomento, o le pagine evento dove si riuniscono tutte le cose importanti che succedo in relazione ad un evento. Ci sono anche le Twitter stories, le live e da poco sono stati stanno lanciati anche gli Spaces, room virtuali per il momento disponibili per tutti i versione solo audio e per selezionati account anche in modalità creazione.

È quasi impensabile che un’azienda non interagisca con eventi di settore o non faccia una campagna Twitter per il lancio di un nuovo prodotto, ci sono infatti degli studi che certificano come l’utilizzo della piattaforma aumenti le performance di un lancio.

  1. Bain & Company, 2019 Launch Marketer Survey, US
  2. Kantar, “News Discovery & Influence on Twitter”, Global, December 2017.

Tante persone hanno provato la piattaforma anni fa e non hanno poi continuato l’utilizzo. Un consiglio che Simone Tomassetti si sente di dare è di “farsi guidare dai dati” e di dare un’occasione a Twitter perché oggi la user experience è stata rivoluzionata dall’introduzione di molte novità e dallo sviluppo di servizi già esistenti.

Quindi è necessario conoscere e sperimentare i prodotti della piattaforma e poi valutare solo in base ai dati. Non ci sono scusanti!

Trend che si ritrovano su Twitter

Su Twitter è possibile intercettare tantissimi Trend grazie alle caratteristiche fondanti della piattaforma.

Con la pandemia i brand hanno rivalutato i loro modo di agire sui social. Uno dei tassi maggiormente in crescita è quello del settore del gaming, e un altro tasso in crescita è quello del beauty. Simone ha confessato che per lui la cosa più sorprendente è il target che si interessa a questo argomento. Infatti, la metà dell’audiance in piattaforma fa parte della generazione Z e la metà della metà è di genere maschile.

Sapere i trend e conoscere qual è il target che ricerca prodotti del tuo business è fondamentale per orientare la comunicazione aziendale. 

Tomassetti, inoltre, ci ha spiegato come ha appreso dai dati che ci sono delle nette differenze tra i diversi paesi del mondo. Il digitale si è instaurato in modo differente, e l’Italia non è tra i paesi più avanzati da questo punto di vista. La spinta all’innovazione nel nostro paese è ancora troppo frenata, mancano interlocutori preparati e la maggior parte delle volte se ci sono vengono frenati dai loro superiori.

Per seguire il corso vai sulla piattaforma di EcommerceWeek o sul canale Youtube EcommerceGuru.

 Se hai domande su questo articolo o commenti puoi scrivere al seguente indirizzo redazione@jusan.it oppure iscriviti al gruppo facebook EcommerceCommunity.it  

Exit mobile version
Abilita le notifiche    OK No grazie