Wt:Social

Cos'è Wt:Social? E perché presto non potremo più farne a meno?

Leggimi

Si chiama Wt:Social, e si propone di essere una piattaforma social media anti-fake news.

Il fondatore della piattaforma è Jimmy Wales, famoso per essere la mente dietro il successo di Wikipedia. Il suo scopo è di creare uno spazio dove vengano condivise notizie vere, senza pubblicità. Wt:Social per il momento è a pagamento, ma in futuro diventerà gratuito.

Cos'è Wt:Social? E perché presto non potremo più farne a meno?

Da quando il fondatore di Wikipedia Jimmy Wales ha pensato di dedicarsi alla creazione di una piattaforma social dove condividere notizie, ha dovuto scontrarsi contro più di uno scetticismo. Ora però i numeri sembrano dargli ragione: 25mila iscritti nel primo mese di vita non sono pochi. Wt:Social è una rivelazione ed è la prova che sempre più persone hanno sete di notizie vere, neutrali, verificate e genuine.

Accortosi che il modello di business pubblicitario cui si reggono i social media è la causa dell'imperversare delle fake news, Wales ha deciso di intervenire. Tutti i contenuti pubblicati dalla piattaforma vengono esposti a un controllo accurato, così da verificarli. Una volta certificatane la veridicità, sono pronti per la pubblicazione. L'obiettivo del social media quindi è chiaro: eliminare ogni miccia d'odio o trolling e permettere agli utenti di informarsi come si conviene.

La piattaforma non ha pubblicità

L'assenza di pubblicità nella piattaforma è un valore aggiunto che si sta rivelando vincente. L'accesso al social è consentito a coloro che abbiano almeno 13 anni di età. Essi possono pagare una quota mensile di 12 euro oppure un abbonamento da 90 euro all'anno. Ma presto il social network diventerà gratuito.