Fondato nel 2010
Home Articoli Diffusione eCommerce nel 2020: tracciamo un bilancio

Diffusione eCommerce nel 2020: tracciamo un bilancio

diffusione eCommerce 2020
diffusione eCommerce 2020

Diffusione eCommerce nel 2020: tracciamo un bilancio. Abbiamo finalmente modo di tracciare un bilancio dell’anno appena trascorso. E ciò che possiamo dire senza tema di smentita è che il 2020 è stato un anno di grandi cambiamenti. Gli italiani si sono trovati costretti a passare molto più tempo del solito in casa, e molti ne hanno approfittato per acuire le proprie competenze in seno al digitale.

Diffusione eCommerce nel 2020: tracciamo un bilancio

Vediamo nello specifico alcuni dati in merito alla diffusione dell’eCommerce in Italia.

L’ISTAT riporta nello studio “Commercio al dettaglio Ottobre 2020” che la vendita online è aumentata del 54% rispetto allo stesso mese del 2019. Indice questo del fatto che l’eCommerce sia ora un canale di vendita privilegiato. La ragione è ovvia: molti store fisici non sono stati in grado di fornire ai clienti quella continuità di servizi che in tempi prepandemici era considerata di routine. E le persone si sono viste costrette a rivolgersi ad altri tipi di canali. Quelli digitali, naturalmente.

I canali digitali sono sempre più usati

La vendita online ricopre quindi un ruolo preponderante in questi tempi di crisi. La digital transformation è ormai un dato di fatto, e i brand hanno capito da mesi di doversi adattare di conseguenza. Le persone passano quantità di tempo enormi sui vari mobile devices e sui social media. E hanno raggiunto uno stato di know-how tale per cui le aziende non possono più mancare di offrire loro servizi specifici: dalla possibilità di compiere acquisti in-app, a pagare digitalmente, a molto altro.

Mancate conversioni: cosa cambia nel 2021?

Nel 2021 le problematiche rimangono le stesse degli anni precedenti. Se un sito non è performante, la navigazione è lenta e l’utente ha fatica a compilare i campi per effettuare l’acquisto, chiuderà la pagina e si rivolgerà a qualcun altro. Scarsa comunicazione dei costi, foto del prodotto poco chiare e altri simili ostacoli sono sempre gli stessi che ci martoriavano negli anni scorsi.

La parola d’ordine per il 2021 sarà quindi lavorare su questi impedimenti e ottimizzare il sito web per abbracciare totalmente la Digital Transformation. I canali digitali sono i nostri migliori alleati. E in tempi di pandemia possono davvero fare la differenza.

Subscribe for notification
Exit mobile version