Home Articoli Iginio Massari: il Maestro della pasticceria

Iginio Massari: il Maestro della pasticceria

La pasticceria italiana ha un nome che brilla su tutti ed è quello del gran maestro Iginio Massari. Il re dei dolci, dei panettoni e dei pandori. Il suo nome è sinonimo di eccellenza dell’italianità nel mondo.

Scopriamo insieme la storia della sua vita e i suoi valori.

La vita di Iginio Massari

Iginio Massari nasce nel 1942 a Brescia, da padre direttore di mensa e madre cuoca.

La sua passione per la pasticceria inizia alla tenera età di 16 anni, mentre lavora nel panificio del centro città. Iginio accoglie ben volentieri la pulsione e si trasferisce in Svizzera dove in quattro anni, a Budrye, gode del privilegio della umanità e sapienza del maestro Claude Gerber.

Terminato il primo percorso di formazione, seppur con molte richieste anche in Svizzera, torna in Italia.

Rientrato in Italia è vittima di un grave incidente stradale, ma questo sicuramente non lo ferma.

Successivamente lavora da Bauli come responsabile dell’innovazione qualitativa, dove ha consolidato le proprie esperienze in lievitazione.

E poi approda alla Star, come direttore tecnico del settore artigianale ed industriale.

Nel 1971, Iginio arriva ad aprire la sua prima pasticceria sotto stretto incoraggiamento da parte della moglie, e così nasce la Pasticceria Veneto.

Il padre del panettone

Iginio Massari è considerato il padre del panettone. Già quando era poco più che ventenne e lavorava nella fabbrica di dolci Barzetti, i suoi panettoni erano i più buoni in circolazione.

La sua ricetta è famosa in tutto il mondo (anche imitata!).

Il Gambero Rosso, nel 2008, incorona il suo panettone come il migliore d’Italia, definendolo spaziale.

Ha inoltre realizzato una rivisitazione del classico dolce di Natale per omaggiare l’Expo 2015 di Milano conciliando tradizione ed innovazione.

Metodo, studio e semplicità

Metodo, studio e semplicità. Queste sono le parole chiave che descrivono il lavoro e l’attività del Maestro Massari.

Il suo superiore talento, globalmente riconosciuto, si abbina a dura disciplina professionale e umana dedizione.

Nel suo percorso lavorativo è stato pioniere e innovatore: ha ideato e creato nel 1985 il primo campionato di pasticceria nazionale, dopodiché fonda l’AMPI, l’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani.

Da sempre Massari è sostenitore dei giovani di cui ammira tenacia e curiosità. Proprio per questo motivo ha creato un decalogo per i pasticcieri del futuro, un vero e proprio vademecum su come si debba affrontare questa professione, sulle capacità da sviluppare e sul rigore, prima di tutto verso se stessi, fondamentale per eccellere.

I premi di Iginio Massari

La moglie affianca Iginio da sempre, realizzando eleganti e ricercate confezioni regalo per i prodotti.

Nel 2011 ottiene il primato nella guida specializzata del Gambero Rosso, mantenendolo fino al 2015.

Ancora ad oggi Iginio Massari viene considerato uno dei più amati e temuti pasticceri a livello mondiale. A un incredibile talento affianca una rigida disciplina professionale e dedizione, che lo rendono ancora più apprezzato.

Dal 1964 Iginio ha collezionato ben 300 premi, ottenuti con la partecipazione a concorsi nazionali e internazionali.

A ereditare la passione per la cucina è la figlia Debora, che negli ultimi anni l’ha seguito nella trasmissione televisiva The Sweetman, in onda su Sky, divenendo anche manager della pasticceria aperta a Milano.

Di altri esempi di storie di personaggi incredibili se ne discuterà il 29 e 30 settembre 2022 all’Ecommerceday! Si terranno due giornate di formazione con i più grandi esperti di marketing digitale, ecommerce, new retail ed omnichannel in cui potrai approfondire le tue conoscenze nel settore e imparare direttamente dai migliori.

CONSULTA IL SITO UFFICIALE DI ECOMMERCEDAY