ecommerceguru-quanto-guadagnano-gli-Influencer-nel-2018-min

Quanto guadagnano gli Influencer nel 2018?

Leggimi

Avete mai pensato di fare l’Influencer? E avete idea di quanto vengano pagati? Ma soprattutto, come si fa a venire pagati e si può effettivamente guadagnare anche senza essere Chiara Ferragni?

Come e quanto guadagnano gli Influencer?

In realtà questa è un po’ una domanda trabocchetto. Quello degli Influencer è un libero mercato, quindi ognuno può chiedere il prezzo che vuole per la pubblicità che fa. Ci sono dei modi comunque per farsi un’idea. E prima di capire quanto e come guadagna un influencer sui social media, bisogna capire chi sono. La maggior parte si trovano su Instagram, anche se Facebook e Youtube, soprattutto, hanno il loro mercato.

Inizialmente la maggior parte erano esperti o presunti tali dei settori di cui parlavano. Oggi spesso sono persone appassionate, VIP, e, in generale, chiunque riesca ad attirare un po’ di mi piace e mantenerli nel tempo. Gli Influencer dai numeri “piccoli”, ma fidelizzati, vengono detti microinfluencer. Il loro punto di forza non sono solo i followers, che comunque sono nell’ordine, minimo, di svariate migliaia, ma nel fatto che questi followers siano legati a loro. Si tratta di Influencer che si sono andati a creare una nicchia più o meno grande di persone disposte a seguirli in capo al mondo, più o meno. Una volta che qualcuno ha i numeri giusti allora spesso viene contattato dalle aziende per condividere foto con il loro brand, parlarne sul suo blog, recensirli e così via.

Non è detto che tutti questi Influencer guadagnino abbastanza da vivere solo di social network, soprattutto all’inizio. Circa ⅔ degli Influencer non guadagnano più di 250 dollari per ogni post sponsorizzato. ⅓ invece ha prezzi che variano dai 250 fino al 1000 dollari. In questa equazione non si tiene conto, comunque, delle grandi star di Instagram, personaggi da quasi 20.000 dollari a post.

Quanto guadagnano gli influencer più ricchi?

La classifica più recente dei 10 Influencer più pagati vede personaggi che con un solo post possono guadagnare anche 25 mila dollari.

  • Al primo posto della classifica c’è Hunda Katta, beauty Influencer con 25,6 milioni di follower. Un suo post viene pagato intorno ai 18.000 dollari.
  • Sul secondo gradino del podio c’è un uomo, Cameron Dallas, ambasciatore di D&G. Vale 17.000 dollari a post.
  • Al terzo posto si trova Jennifer Selter, fitness star, con 15.000 dollari a post.
  • Il quarto e quinto posto ci sono due youtubers, che in realtà sono pari merito. Nash Grier e Zoe Sugg, Nash e conosciuto per i suoi video comici, mentre Zoe principalmente per quelli di bellezza. Un loro post costa 13.000 dollari (a testa).
  • Al sesto posto l’Influencer italiana più famosa al mondo fa finalmente la sua comparsa. Un post di Chiara Ferragni viene a costare 12.000 dollari.
  • Il settimo e ottavo posto sono di nuovo a pari merito tra due persone, questa volta sono due blogger di moda. Julie Sariñana e Aimee Song guadagnano circa 10.000 dollari a post la prima e 9.000 la seconda.
  • Al nono posto c’è il profilo Instagram WeWoreWhat, con 7.000 dollari di costo a post.
  • Infine, al decimo posto, c’è una fotografa, a rompere la lista di beauty bloggers. L’ultima Influencer è Liz Eswein, di New York, con circa 6.000 dollari a post.

Perché è importante l’influencer marketing al giorno d’oggi?

Le ragioni sono svariate e, ovviamente, dipendono anche dal tipo di prodotto che si va a sponsorizzare. Generalmente però ci sono alcuni elementi comuni per tutti quando si parla dell’importanza dell’Influencer Marketing. Per studiare, parlare, analizzare e strutturare un’offerta sensata e coerente per questi fenomeni a Torino si terrà l’Ecommerce Day 2018, arrivato ormai alla sua ottava edizione. Quest’anno l’evento è incentrato sul design, parte importante anche nel mondo degli Influencer, visto che molti guadagnano e pagano per pubblicizzare post nel mondo della moda o della fotografia.

Grazie a questo tipo di Marketing si ha la possibilità di creare una forma di pubblicità non aggressiva che supera gli adblocker, da una parte, mentre dall’altra aiuta a creare fiducia verso il brand, per esempio. Inoltre, avendo gli Influencer dei follower fedeli, si tratta di un tipo di pubblicità estremamente targettizzato e capace di raggiungere potenziali clienti meglio di altri tipi di pubblicità.

Si tratta quindi di un’arma utile e che le aziende si trovano per forza a dover usare per riuscire ad avere un risultato migliore nel campo pubblicitario.