Fondato nel 2010
Home Articoli Raccolta del capitale ad EcommerceDay: le opzioni per le piccole imprese 

Raccolta del capitale ad EcommerceDay: le opzioni per le piccole imprese 

Raccolta del capitale per le piccole imprese
La raccolta del capitale

La raccolta del capitale è tanto fondamentale quanto complicata per chi vuole aprire un’attività. 

In ogni caso, che tu sia un imprenditore, uno startupper, ma anche un business già avviato, capire come raccogliere capitale può spesso fare la differenza tra il successo ed il fallimento. 

Ad EcommerceDay imprese di tutte le dimensioni parteciperanno ad uno degli eventi ecommerce più rilevanti in Italia. 

L’undicesima edizione di EcommerceDay non tralascerà argomenti come raccolta e gestione di capitale. 

Con grande spirito di networking, l’evento favorisce nuove strategie e modelli di business per preparare le aziende all’avvenire. 

Non a caso il macro tema dell’undicesima edizione di EcommerceDay è: (RE)Design Your Future

Ma senza una base solida di capitale è molto difficile ottenere la futuribilità della propria attività! Ecco quindi le opzioni per le piccole imprese, che sono comunque valide per attività di ogni dimensione! 

Raccolta del capitale: debito o equity (patrimonio netto)?

I due modi principali per raccogliere il capitale sono: finanziamento del debito oppure tramite equity(patrimonio netto). 

Le differenze tra i due sono sostanziali ed hanno effetti molto diversi sul business. Quindi è necessario comprendere la differenza. 

Finanziamento tramite equity 

Il finanziamento tramite equity avviene quando un business raccoglie fondi vendendo le azioni dellacompagnia

Ciò avviene tramite common shares (azioni ordinarie) oppure tramite preferred shares (azioni privilegiate). 

Common shares: cosa sono

Le common shares sono le azioni comuni, ovvero quelle in cui la maggior parte delle persone investono. Quando si parla di azioni, infatti, di solito ci si riferisce a quelle di questo tipo. 

Le azioni ordinarie rappresentano una “fetta” (“share”, appunto) di proprietà di una compagnia. 

Conferisce la rivendicazione ai dividendi e da i diritti al voto. Questi vengono esercitati per eleggere i membri della board, che hanno il compito di sorvegliare le maggiori decisioni strategiche del management.

Preferred shares: cosa sono

Le azioni privilegiate differiscono da quelle ordinarie perché non danno il diritto di voto, oltre che per altri fattori come le opzioni di acquisto

Rinunciando a questo potere, questo tipo di azioni conferiscono, di solito, un tasso fisso garantito di dividendi. Mentre per le azioni ordinarie l’ammontare dei dividendi oscilla.

Che il capitale venga raccolto con una delle due tipologie, il discorso non cambia! Se rilasci azioni stai sostanzialmente vendendo piccoli pezzi della tua azienda ad investitori per raccogliere capitale.

Il finanziamento tramite equity è spesso usato dalle startup per dare il via al business, oppure da piccoli business che vogliono espandersi.

Finanziamento tramite debito

Il finanziamento tramite debito è qualsiasi tipo di prestito che un’azienda utilizza per finanziare la propria attività nella raccolta di capitale. 

In sostanza, quando un’azienda sceglie di finanziare il proprio capitale circolante con un prestito, significa che ottiene i propri soldi da una fonte esterna. Ciò comporta un debito con il prestatore di quei fondi.

I prestiti possono essere a lungo o a breve termine, in base alle esigenze della tua attività. Il finanziamento del debito a breve termine si applica spesso alle operazioni quotidiane.

Ad esempio forniture, gestione dell’inventario e salari, e viene generalmente rimborsato in meno di un anno.

Il motivo per cui scegliere il finanziamento del debito a breve termine varia da azienda a azienda. Generalmente aiuta con problemi temporanei di flusso di cassa, che sono comuni per le startup.

D’altra parte, l’aumento del debito a lungo termine si applica spesso a beni aziendali come terreni, attrezzature o edifici. Il rimborso di un finanziamento del debito a lungo termine può arrivare fino a 10 anni.

Tipologie di finanziamento tramite debito

Il finanziamento del debito può avvenire in diversi modi.

Prestiti a termine

prestiti a termine sono ciò a cui la maggior parte delle persone penserebbe naturalmente quando si parla di prestiti alle imprese. 

Funzionano sulla base della struttura del prestito tradizionale. Ovvero un’azienda che prende in prestito denaro (un certo importo per uno scopo particolare) e procede a rimborsare questo debito in un determinato periodo di tempo a un tasso di interesse fisso.

Linea di credito

Una linea di credito è forse il tipo più flessibile di metodo di raccolta del debito. Questo tipo di prestito fornisce un capitale aziendale, a cui possono attingere per soddisfare le proprie esigenze aziendali.

Una volta stabilita una linea di credito, puoi attingere come faresti con le carte di credito personali.

Altri esempi di finanziamento del debito includono:

  • Prestiti bancari o prestiti personali
  • Prestiti familiari o amici
  • Prestiti garantiti dal governo
  • Finanziamento con fattura
  • Finanziamento delle attrezzature
  • Obbligazioni

Raccolta del capitale: la differenza sostanziale tra debito ed equity

La differenza fondamentale è che, tramite equity, i fondi vengono raccolti attraverso la vendita di azioni nella tua attività. Pertanto, piuttosto che ricevere denaro in prestito da una fonte esterna che non ha proprietà sulla tua azienda, stai cedendo la proprietà di azioni della società in cambio di capitale.

Entrambi i metodi di raccolta di capitale includono vantaggi e svantaggi

Raccolta del capitale: vantaggi e svantaggi di finanziamento del debito

Tra i vantaggi del raccogliere capitale tramite finanziamento del debito troviamo 

  • Il finanziamento del debito ti consente di mantenere il controllo completo della tua attività. Tu sei l’unico che prenderà decisioni
  • Gli interessi che paghi sull’aumento del debito sono deducibili dalle tasse
  • Il finanziamento del debito è più facile da acquisire rispetto al finanziamento tramite equity
  • È un’ottima opzione di finanziamento per tutte le aziende, grandi o piccole che siano
  • Una volta che il tuo debito è stato pagato, la tua responsabilità è finita

Per quanto riguarda gli svantaggi:

  • Se non riesci a rimborsare il prestito, i tuoi asset (beni aziendali) sono a rischio poiché i fornitori di prestiti spesso chiedono garanzie a sostegno del prestito
  • A seconda dei termini del tuo prestito, potresti avere difficoltà a far crescere le tue attività mentre effettui i rimborsi
  • Sarai in debito per un periodo di tempo e sarai personalmente responsabile del rimborso del prestito 

Raccolta del capitale: vantaggi e svantaggi di finanziamento tramite equity

vantaggi del finanziamento tramite equity sono:

  • Niente rimborsi: stai vendendo azioni e non prendendo in prestito denaro! Uno dei principali vantaggi del finanziamento tramite equity rispetto al debito è che non hai debiti da saldare.
  • Tutoraggio: quando ti assicuri un “business angel” o una società di capitali di rischio, accedi a un patrimonio di conoscenze ed esperienze che possono fare la differenza. 

Mentre gli svantaggi sono:

  • Perdita di controllo: quando vendi azioni aziendali, sei potenzialmente a rischio di perdere la proprietà della tua attività. Ogni volta che assumi un nuovo investitore azionario, la tua proprietà personale dell’attività viene diluita. Pensalo come condividere una torta. Più fette dai agli altri, meno ne hai per te stesso. Con il finanziamento del debito, invece, la torta è tutta tua.
  • Potresti essere troppo piccolo: la tua attività potrebbe essere troppo piccola perché un investitore o un venture capitalist se ne interessi. Circa l’80% delle piccole imprese sopravvive al primo anno e quel numero scende al 50% una volta raggiunto il traguardo dei cinque anni. Gli investitori azionari vogliono essere sicuri di ottenere il valore dei loro soldi.

Raccolta del capitale: 5 ulteriori strategie per raccogliere capitale

Nonostante le opzioni sopracitate siano quelle maggiormente utilizzate, potrebbe essere difficile raccogliere capitale. 

Quando si avvia un business è estremamente complicato ricevere fondi tramite azioni, per ovvi motivi.

Lo stesso vale per il finanziamento del debito, in quanto le banche potrebbero essere restie a fornire finanziamenti a piccole attività, specialmente senza un collaterale che le rassicuri. 

Di conseguenza, ecco 5 ulteriori strategie per raccogliere capitale.

1. Utilizza i tuoi fondi 

Potrebbe non sembrare l’ideale, ma utilizzare i tuoi risparmi personali è probabilmente il modo più semplice per raccogliere capitali per una startup. 

Naturalmente, il finanziamento in proprio dell’attività comporta dei rischi. Tuttavia, il fatto che tu abbia fiducia nella tua attività tanto da investirci è un fattore importante. 

In quanto può aumentare la probabilità che anche gli investitori o gli istituti di credito impegnino finanziamenti per essa.

2. Crowdfunding

Il crowdfunding è la più recente strategia di raccolta di capitale. Grazie ad Internet, startup come Elevation Lab (produttori della docking station per iPhone) e Oculus (poi acquisita da Facebook) sono diventate nomi familiari. KickstarterGoFundMe e Indiegogo sono 3 dei siti di crowdfunding più famosi. 

Il crowdfunding comprende diverse metodologie per raccogliere fondi. Oltre a debito ed equity si possono ricevere anche donazioni

3. Investimento di un angelo

Gli investitori “angeli” sono individui ricchi e accreditati che di solito finanziano le imprese da soli. Spesso si uniscono ad altri angeli per investire insieme. 

Perché queste figure si interessino all’azienda, bisogna presentare un solido piano aziendale. Inoltre devono essere a portata di mano le informazioni finanziarie. 

Quando un angelo investe nella tua azienda, riceve equity, quindi una parte del tuo business. 

4. Contatti personali

Potresti non sentirti a tuo agio nel chiedere soldi ad amici e familiari, ma secondo le ultime ricerche, il 38% dei fondatori di startup afferma di aver raccolto fondi attraverso i propri cari. 

Ma non finisce qui! Sempre secondo le ultime ricerche, amici e famiglia sono tra quelli che investono di più, per un totale di $60 miliardi l’anno.

Tuttavia, mescolare famiglia e affari può aggiungere più stress del necessario nel processo di raccolta capitali.

5. Venture capitalist

venture capitalist tendono a investire in società più mature rispetto agli investitori angeli e operano in un’azienda, piuttosto fare da soli. 

Rispetto agli angeli, le società di venture capital investono in una percentuale inferiore di aziende che richiedono finanziamenti. Ma quando lo fanno, generalmente investono più denaro. 

Leggi anche: EcommerceDay torna in presenza con la sua undicesima edizione a Torino

Ricevere il finanziamento da parte di venture capitalist vuol dire ricardere nel finanziamento tramite equity. 

Come detto in precedenza, saper raccogliere il capitale e saperlo gestire è fondamentale per un business. Ad EcommerceDay tratteremo l’argomento nel dettaglio, in un pieno clima di networking che porta alla creazione di nuove relazioni e partnership strategiche. 

Per diventare speaker dell’evento clicca qui, per diventare partner qui.

Subscribe for notification
Exit mobile version