social-media-hacker

Social Media: Come difendersi dagli hacker

Leggimi

Il tuo profilo social è al sicuro?

Vi hanno mai hackerato il profilo Instagram? Il numero dei furti d'identità supera la metà dei tentativi di login.

Ce lo dice Arkose Labs, società specializzata in sicurezza informatica che ha analizzato oltre 1,2 miliardi di transizioni in diversi settori, dall'e-commerce all'intrattenimento.

Bot automatizzati

Più di tre quarti degli attacchi sui social media sono stati eseguiti da bot automatizzati. Quindi non solo hacker fisici, ma anche pianificazioni virtuali. Oltre il 75% degli attacchi ai social sono attacchi bot automatizzati. In parallelo all'attività fraudolenta, vengono creati profili fake raccogliendo i dati dei poveri account presi di mira.

Come evitare il furto d'identità

Le strategie di difesa devono essere preventive e tecniche. Impostare l’autenticazione a due fattori e una password particolarmente difficile è un ottimo inizio. La pubblicazione di info personali, quali luoghi visitati, attitudini e possibili indizi per appropriarsi della nostra identità puo' rivelarsi un danno. E' doveroso inoltre limitare al minimo l’accesso a siti e app tramite il profilo social.

Account Instagram hackerato: cosa fare?

La prima cosa da fare se ti viene rubato l’account di Instagram è rivolgerti al Centro assistenza Instagram > Privacy e centro per la sicurezza > Segnalazione di contenuti - Account vittime di hacker, per un intervento rapido.

Il team di Instagram ti ricontatterà all’indirizzo email inserito e si occuperà di recuperare manualmente la password e l’account, accertandosi prima che sia tu il reale possessore dell’account hackerato. Instagram, per verificare la tua identità, ti chiederà di mandare una foto di te mentre reggi un foglio con su scritto il codice che ti viene recapitato per email.

Trovati i sufficienti riscontri, Instagram ti fornirà le info sulle ultime modifiche dati e le istruzioni per riprendere possesso del tuo account e ripristinare la password.

A chi è capitato?

L’anno scorso una falla nel sistema ha fatto sì che un gruppo di hacker si introducesse negli account di moltissimi utenti, infettando l’Instagram di vip e persone comuni. Qualche ora dopo l’attacco hacker, i pirati informativi hanno creato un database pubblico chiamato Doxagram che consentiva agli utenti di trovare i numeri di telefono delle vittime al costo di 10 dollari ognuno. Nella lista di vip hackerati sono finiti attori, sportivi e cantanti, le cui informazioni di contatto sarebbero trapelate sulla darknet. Tra questi Emma Watson, Emilia Clarke, Zac Efron, Leonardo Di Caprio, Channing Tatum, Harry Styles, Katy Perry, Adele, Britney Spears, Rihanna, Taylor Swift, Lady Gaga, Snoop Dogg, Zidane, David Beckham, Neymar e Ronaldinho.