Fondato nel 2010
Home Articoli Squeeze Page o Landing Page?

Squeeze Page o Landing Page?

Squeeze Page
Squeeze Page

Squeeze Page o Landing Page? In quali casi è bene prediligere la prima a scapito della seconda? E quali sono le differenze tra di loro? I punti in comune?

Che cos’è una Landing Page?

La Landing page è una pagina di atterraggio, come rivela il nome stesso. A cosa serve? A creare conversioni attraverso una call to action. Le Landing Pages più efficaci sono quelle che si rivolgono al target del brand e lo invitano all’azione. Come? Mostrandogli il valore del servizio o del prodotto e i benefici che può trarne. Possono essercene di varie tipologie: dalla Reference Landing Page alla Transactional Landing Page. La prima è una semplice pagina che fornisce informazioni utili all’utente per conoscere meglio il brand. La seconda si propone di far compiere un’azione all’utente.

Negli ultimi tempi si è convenuto che una semplice Landing Page non fosse sufficiente a stimolare gli utenti. Per quale motivo si dovrebbero lasciare i propri dati personali? La mera iscrizione alla Newsletter non apporta in loro un beneficio così concreto. Ed è per questo motivo che si stanno valutando nuove strategie volte a calamitare l’attenzione degli internauti.

Cos’è una Squeeze Page?

Una Squeeze Page è una pagina di atterraggio che si propone di creare contatti. Non per nulla si configura come form volto ad acquisire indirizzi email di prospect potenziali. Gli utenti che inseriscono i propri dati si tramutano in lead. Per essere efficace, la Squeeze Page deve essere breve e chiara e precisa. Deve in altre parole invitare a una call to action. Invita gli utenti facendo loro compilare solo i dati utili per il tuo business. Fanno parte della Squeeze Page anche i pop-up. Si configurano in genere come form di contatto che appaiono durante la navigazione del sito. I lead che si dimostrano interessati al brand vengono raccolti in una mailing list.

Landing Page e Squeeze Page offrono entrambe la possibilità di creare dei prospect e aumentare le conversioni. In entrambe la comunicazione dev’essere chiara e diretta. E l’utilizzo di una non pregiudica certo l’altra.

Subscribe for notification
Exit mobile version