Home Articoli Giorgio Armani, la storia del Re della moda e del suo marchio

Giorgio Armani, la storia del Re della moda e del suo marchio

La storia del marchio Armani si intreccia e si sovrappone alla storia del suo fondatore, Giorgio Armani.

È la storia di un uomo che agli inizi della sua vita ha avuto il coraggio di mollare tutto, di cambiare e reinventarsi per modificare completamente i dettami del settore della moda.

La nascita del mito Giorgio Armani

Nato a Piacenza nel 1934, Giorgio Armani cresce in una famiglia che, nonostante la mancanza di risorse economiche, non vuole rinunciare all’eleganza. Questo lo apprendiamo direttamente dai ricordi di Giorgio, in cui le radici hanno un ruolo fondamentale per la sua crescita futura.
Da Piacenza la famiglia si trasferisce ben presto a Milano, una città che ancora non ha per la moda il grande ruolo che ricopre oggi.

La vita adulta di Giorgio Armani comincia con l’iscrizione alla facoltà di medicina, che lascerà dopo tre anni per la chiamata dell’esercito, una scusa quasi per poter abbandonare gli studi senza dare troppo nell’occhio.

Al suo ritorno, ritrovatosi disoccupato, inizia a lavorare come commesso per la grande catena Rinascente. Il suo compito è quello di assistere gli architetti che si occupano degli allestimenti all’interno del negozio e delle vetrine.

L’ingresso nella moda e la fondazione del marchio Giorgio Armani

Giorgio Armani mostra fin da subito un grande talento e la propensione ad immaginare, essere creativo. Le sue doti non passano certo inosservate, e nel 1965 gli viene offerto un posto per collaborare con Nino Cerruti e ridisegnare la moda del marchio Hitman, società che confeziona prodotti del Lanificio Fratelli Cerruti.

Grazie a questo lavoro Giorgio apprende le basi del settore della moda, dalle idee di stile alle tecniche di disegno, dai tessuti all’accostamento di colori.

Il suo ingresso nel mondo della moda è graduale, e passa per la linea di abbigliamento in pelle firmata Armani by Sicons. È questo il primo passo nella decisione di creare un marchio personale.

Finalmente nel 1975 Giorgio Armani fonda insieme al compagno Sergio Galeotti l’azienda a lui omonima, presentano nello stesso anno la sua prima collezione. Cominciano anni di sacrifici e fatica per Giorgio Armani, anni che gli spalancheranno le porte per il successo.

Il successo internazionale di Giorgio Armani

I sacrifici di Giorgio Armani, uniti al lavoro del suo iniziale piccolo team aziendale, vengono riconosciuti in pochissimo tempo.

Giorgio Armani è ancora oggi uno dei brand più amati dalle star di tutto il mondo.

Hollywood, nello specifico, ha scelto più volte lo stilista italiano per la confezione di abiti destinati alle più grandi produzioni americane. Per non parlare dei red carpet e degli eventi pubblici e privati che hanno visto le opere di Giorgio Armani apparire sulle copertine di tutti i giornali, indossate dai personaggi di maggior spessore dell’intrattenimento.

Stile ed eleganza nella storia Giorgio Armani

Il senso di stile e d’eleganza che Giorgio Armani eredita dai genitori è perfettamente espresso in tutte le sue creazioni, dall’abbigliamento agli accessori. Il lavoro di Armani tocca ogni categoria: spazia dal classico all’innovativo, con idee creative che sovvertono il sistema moda e ogni sua regola.

Un esempio dell’innovativa creatività di Giorgio Armani è rappresentato dal lavoro sulle giacche, destrutturate per rivoluzionare completamente il design dell’epoca. Già ai tempi della Hitman, Armani pensa ad un modo per cambiare e rinnovare lo stile d’abbigliamento maschile, perché fosse meno rigido e più disinvolto.

Anche i tailleur da donna subiscono dei cambiamenti, con la giacca destrutturata che approda anche nel settore della moda femminile come emblema della nuova donna in carriera, che non rinuncia all’eleganza.

Lo stile di Giorgio Armani si ispira al cinema in bianco e nero, ai tagli nitidi e puliti con una gamma di colori freddi: blu, grigio e il greige, una tonalità a metà fra il grigio e il color sabbia. Il greige è diventato nel tempo uno dei colori distintivi della casa di moda, insieme al blu-Armani.

Il Gruppo Armani

Il Gruppo Armani oggi, comprende diversi marchi,, aiutando a rendere il nome e la storia di Giorgio Armani fra i più importanti e rilevanti al mondo.

  • Giorgio Armani, la prima linea della maison
  • Emporio Armani, nata nel 1981 e pensata per essere una linea più giovanile e trendy
  • A|X Armani Exchange, linea di fast fashion creata nel 1991
  • Armani Casa, specializzata in arredamento di lusso e interior design dal 2000
  • Armani Fiori, per gli arredamenti floreali
  • Armani Dolci, prodotti personalizzati ed edizioni limitate dal 2004
  • EA7, dal 2004 il marchio per i capi sportivi e l’abbigliamento tecnico (più volte sponsor della Nazionale Italiana alle Olimpiadi)
  • Armani Privé, una linea d’alta moda lanciata nel 2005

Con marchi dedicati alla moda per bambini e a linee denim, l’offerta del brand di Giorgio Armani riflette il suo impegno per essere uno degli attori più proliferi ancora oggi del mondo della moda.

Di altri esempi di brand di eccellenza se ne discuterà il 29 e 30 settembre 2022 all’Ecommerceday! Si terranno due giornate di formazione con i più grandi esperti di marketing digitale, ecommerce, new retail ed omnichannel in cui potrai approfondire le tue conoscenze nel settore e imparare direttamente dai migliori.

CONSULTA IL SITO UFFICIALE DI ECOMMERCEDAY