Fondato nel 2010
Home Filiera Ecommerce E-commerce SEO: come scegliere le parole chiave a coda lunga

E-commerce SEO: come scegliere le parole chiave a coda lunga

Le parole chiave a coda lunga sono query di ricerca composte da 3-5 parole e tendono ad essere più specifiche per l’intento di ricerca dell’utente.

Di solito sono molto più facili da classificare rispetto a parole chiave più generiche come “parole chiave principali” o “termini principali”.

Se il tuo sito è nuovo o non sei in una posizione elevata in questo momento, possono essere necessari anni di duro lavoro e miglioramento continuo per classificare termini altamente competitivi come “caffè” o “marketing”.

Indirizzare il tuo pubblico utilizzando parole chiave a coda lunga può posizionare i tuoi contenuti più velocemente di un termine principale.

Anche se il volume di ricerca delle parole chiave a coda lunga non è alto come il termine principale, se posizioni il tuo sito Web su più prime pagine di SERP su molte varianti di parole chiave a coda lunga, potresti comunque portare molto traffico.

Come funzionano le parole chiave a coda lunga?

La gestione delle parole chiave a coda lunga è semplicemente il concetto di stabilire migliori linee di comunicazione tra la tua attività e i clienti che sono già là fuori, acquistando attivamente per ciò che offri.

Riflettiamo. Se si cerca su Google la parola “divano” (una parola chiave indicata come “termine principale”) quali sono le possibilità che finiremo per fare clic su una vendita? Ma se cerchi su Google “divano letto impiallacciato in legno di olmo” sai esattamente cosa stai cercando e probabilmente sei pronto a pagarlo in quel momento.

Ovviamente, attirerai meno traffico con una parola chiave di questo genere rispetto a una parola chiave più comune, ma il traffico che attirerai sarà migliore: più concentrato, più impegnato e più desideroso dei tuoi servizi.

Il motivo per cui le parole chiave a coda lunga sono cruciali per aumentare il traffico

Invece di scegliere parole chiave principali, scegliendo parole chiave a coda lunga sarà più probabile attirare potenziali clienti interessati al tuo sito o prodotto.

C’è un sacco di concorrenza e risultati per le parole chiave di testa comuni poiché sono più ampie. A volte, un termine principale può avere miliardi di risultati. Ma per una parola chiave a coda lunga più mirata, potrebbero esserci milioni di risultati.

Risultati di ricerca più bassi significano meno concorrenza, rendendo più facile il posizionamento dei tuoi contenuti.

La query di ricerca di un utente può aiutarci a determinare l’intento di ricerca, sia esso di navigazione, commerciale, transazionale o informativo.

Poiché questi termini tendono ad essere più specifiche e meno competitive, qualcuno che cerca una parola chiave a coda lunga è probabilmente pronto per effettuare un acquisto o un impegno.

Infine, se utilizzi Google Ads, le parole chiave a coda lunga ti aiuteranno anche a ottenere più soldi per la tua pubblicità. Le parole chiave con un volume di ricerca o concorrenza più basso sono più economiche e più mirate, offrendo così una maggiore probabilità di conversione.

Come utilizzare efficacemente le parole chiave a coda lunga

Trovare buone parole chiave a coda lunga è solo metà del lavoro.

Una volta scelte le parole chiave, è necessario utilizzarle correttamente.

  • Usa le tue parole chiave in modo naturale. Alcune parole chiave potrebbero non essere facili da usare in una frase; quindi, potresti dover essere creativo con la punteggiatura o modificare un po’ la tua parola chiave. L’uso improprio della parola chiave nel contenuto può disattivare l’utente.
  • Posiziona con cura le tue parole chiave. Se puoi, includi le tue parole chiave a coda lunga e le loro varianti nel titolo, nelle intestazioni e nei sottotitoli della tua pagina. Usalo anche nel primo paragrafo, preferibilmente nella prima frase.
  • Non sacrificare l’utilità e la leggibilità. Non preoccuparti troppo se la tua parola chiave non si adatta da qualche parte come un’intestazione. È meglio mantenere la tua copia naturale e grammaticalmente corretta piuttosto che forzare una parola chiave in cui sporge come un pollice dolorante.

EcommerceDay torna in presenza! Il 29 e 30 settembre 2022 si terranno due giornate di formazione con i più grandi esperti di marketing digitale, ecommerce, new retail ed omnichannel in cui potrai approfondire le tue conoscenze nel settore e imparare direttamente dai migliori.

VISITA IL SITO UFFICIALE DI ECOMMERCEDAY

Subscribe for notification
Exit mobile version