Parodi (Ilbeershop.it): l'arte di vendere birra online

Leggimi

Su Ecommerce Guru.it abbiamo parlato dell’ecommerce di Ilbeershop.it. La vendita online di birra artigianale è il core business di questa attività che, rivoluzionando le prassi più comuni sul mercato, ha deciso di iniziare sul web per poi espandersi offline. Diego Parodi, uno dei due soci fondatori, ci spiega perché hanno deciso di avviare la loro attività con un ecommerce.

“Sicuramente era il metodo più virale e anche più economico. Questo fattore, aggiunto al fatto che potevamo raggiungere il più alto numero di potenziali clienti, ci ha dato il là per partire con questo metodo. Poi le cose si sono evolute e il lavoro aumenta, per cui abbiamo anche altri metodi per comunicare con i clienti e con i fornitori.

Il fatto di partire da un retaggio di semplici appassionati ci ha dato modo di ragionare in maniera diversa rispetto a quello che è il classico business: noi volevamo raggiungere tante persone anche per fare cultura e non solo business puro. Quindi il fatto di poter comunicare con tanti clienti e con tante persone che ci potevano accompagnare in questo viaggio ci ha fatto decidere per un discorso di ecommerce”.

Dopo l’avvio online avete deciso di espandervi offline offrendo ai commercianti la possibilità di aprire delle attività offline. Ci può spiegare meglio questo progetto?

“La parola chiave è cultura e conoscenza del prodotto. Grazie a questo e alla nostra esperienza di associazionismo, abbiamo avuto modo di ricevere e anche di proporre questi nuovi servizi. Quindi erano indirettamente i nostri attuali clienti che ci richiedevano la possibilità di acquistare anche all’ingrosso i nostri prodotti.

Da lì è partito tutto il progetto dell’ingrosso, quindi del reparto Horeca, e poi ci siamo resi conto di come la cultura nel mondo italiano non sia ancora permeata nel tessuto sociale. Per questo motivo, abbiamo deciso di studiare un metodo per aggiungere cultura alla nostra Italia per far capire cos’è la vera birra, per cui nessun metodo ci trovava così d’accordo come il franchising e i concessionari. Con questi due metodi riusciamo a controllare maggiormente la birra venduta e anche la cultura e la preparazione di chi è dietro il bancone.

Quindi, sia in presenza di un negozio che di un locale, grazie ai nostri corsi riusciamo ad instillare, oltre che cultura, anche curiosità alla persona che poi dovrà servire queste birre. Noi pensiamo che , se una persona li sa proporre e vendere, questi prodotti si vendono poi da soli. C’è poi il discorso delle fiere e degli eventi che ci hanno dato modo di farci conoscere e di raccogliere adesioni ancora più alte”.

Vendere birra online è uno dei Google Trend con una crescita maggiore nelle ricerche online, ma suscita molto interesse anche offline. Che cosa rende speciale Ilbeershop.it?

“Essendo stati noi per primi dall’altra parte del bancone, forse abbiamo un po’ più di capacità comunicativa e riusciamo a far capire meglio ai nostri clienti di che cosa stiamo parlando. Parlare di birra oggi è quasi come parlare di aria fritta. Spesso non si sa che cosa sia di qualità e che cosa non lo sia. Forse è proprio il fatto di calarci nel cliente e di capire che quando si entra in un beershop, come ad esempio il nostro ecommerce, ci si trova davanti ad una marea di prodotti.

Il cliente può trovare all’interno del nostro ecommerce tantissimi prodotti e quindi trovarsi tante volte spiazzato. Non sa il proprio gusto e il prodotto può piacergli oppure no, presupponendo che il prodotto sia di qualità. Qui entra in campo la competenza di chi vende, cioè il fatto di non comportarsi come un supermercato e mettere in vetrina i proprio prodotti, ma andare dal cliente e chiedergli quali sono i suoi gusti e le sue preferenze. Noi raramente facciamo una vendita online senza interagire, che sia via e-mail o tramite telefonata.

Cerchiamo di capire chi c’è dall’altra parte e come possiamo raggiungere una sua soddisfazione maggiore. Ci sono ad esempio alcuni stili di birra molto difficili perché sono un po’ particolari dal punto di vista degustativo e olfattivo, per cui preferiamo capire se il cliente dall’altra parte conosce questi prodotti, oppure se ci si avvicina per la prima volta. Quindi cerchiamo di conoscere a chi vendiamo”.

Passione professionalità e anche attenzione ai clienti che vengono seguiti online e offline. Attraverso quali canali interagite con loro?

“Sicuramente il mondo del web è quello che oggi la fa da padrone. Oggi stiamo rivedendo la nostra piattaforma web, stiamo riorganizzando il nostro blog e i social network sono sicuramente il frontal migliore che abbiamo. Oltre a questo, cerchiamo di raggiungerli anche offline attraverso eventi. Noi creiamo eventi e degustazioni direttamente presso i nostri clienti che possono essere ristoranti ed enoteche proprio per avere dei feedback da parte loro e capire inquale direzione muoverci. Organizziamo anche degli eventi abbastanza grossi su territorio locale e nazionale. Cerchiamo di fare capire alle persone che i nostri eventi non sono delle semplici feste della birra, ma sono dei festival, quindi dei punti di incontro di appassionati, di semplici curiosi e anche di detrattori”.

Per i lettori di Ecommerce Guru c’è uno sconto speciale del 10 % su tutti gli acquisti dal catalogo di Ilbeershop.it. Durante l’ordine, basta inserire il codice sconto “guru13”.

Vuoi realizzare un progetto online con le bollicine? Chiama un'agenzia di web marketing di successo.