Internet of Things: un valore da tre miliardi in Italia

Internet of Things: un valore da tre miliardi in Italia

Leggimi

Internet of Things: un valore da tre miliardi in Italia. Il mercato italiano dell'Internet Of Things è superiore agli investimenti in merito. Ma il futuro non si può contraddire. Il mondo sarà sempre più connesso e automatizzato. Concentrarsi sullo sviluppo di strategie IOT è il passo più saggio da compiere per chiunque abbia a cuore avviare un'attività online. 

Internet of Things: un valore da tre miliardi in Italia

A confermarlo è un recente sondaggio elaborato dall'Osservatorio IoT della School of Management del Politecnico di Milano. Il mercato era a quota 2.8 miliardi di euro nel 2016. La crescita rispetto all'anno precedente è stata del 40%. A essere sfruttate maggiormente sono la connettività cellulare o altri tipi di tecnologie. E poi smart cars, con 7.5 milioni di auto connesse circolanti, applicazioni smart building per gli edifici, smart metering gas, strumenti dedicati a integrare intelligenza artificiale alla manualità dei servizi più comuni.

IOT e innovazione

Il panorama nostrano in termini di innovazione non ammette competitors. E malgrado la crescita rispetto agli altri Paesi del mondo sia piuttosto lenta e frenata da infrastrutture ancora obsolete e una politica disomogenea in molteplici aspetti, ciò non toglie che il mercato digitale italiano è pieno di risorse da valorizzare. L'Internet Of Things è esattamente una di queste risorse. Lo scopo centrale dell'IOT è di semplificare la vita alle persone, automatizzando processi manuali e connettendo tra loro un'infinità di oggetti. Dialogare con i vari strumenti è sempre più possibile, e le conseguenze sono destinate a portare benefici su vasta scala: basti pensare alla creazione di strade intelligenti in grado di comunicare con le auto, con i semafori o la segnaletica, così per ottimizzare il traffico. O di avere termostati abilitati per scegliere la temperatura adatta per ogni momento.

Oggetti online in aumento

In Italia sono 14.1 milioni gli oggetti online connessi tramite rete cellulare, così come 36 milioni sono i contatori elettrici connessi tramite tecnologie Plc (Power Line Communication), 650 mila lampioni per l'illuminazione intelligente.

L'Internet of Things è il futuro

Non cesseremo mai di rimarcarlo: l'IoT è il futuro. Il mondo sarà sempre più connesso e digitalizzato. Le auto connesse forniranno nuovi servizi per la sicurezza, la manutenzione, il risparmio energetico anti-inquinamento, la navigazione. Sprechi ridotti e logiche di manutenzione finalizzate all'ottimizzazione dei servizi implementati. Il mondo diventa sempre più connesso, e sebbene nel nostro Paese gli investimenti a favore dell'IOT siano ancora risibili rispetto alle potenzialità che tale innovazione potrebbe consentire, i dati sopra esposti sono particolarmente incoraggianti.