nasce-amazon-go-senza -casse-ne-code

Basta code con Amazon Go: il negozio senza casse

Leggimi

"Amazon Go" è il primo negozio senza casse, dove non si fa la coda per pagare. Il gigante dell’e-commerce debutta finalmente in America, a Seattle.

Amazon Go: dall’e-commerce al primo negozio reale senza né casse né code

Dall’e-commerce al negozio fisico, Amazon inverte la rotta producendo una delle più grandi invenzioni del nostro secolo: il negozio senza casse, “Amazon Go”.
Niente più code davanti alla cassa, niente più silenzi nervosi trascorsi a osservare i volti delle persone che ci precedono in fila, niente più “spese a orari strategici” grazie ad Amazon.
Il gigante dell’e-commerce debutta finalmente in America con “Amazon Go”. A Seattle, nella Settima strada, proprio al piano terra del quartier generale della multinazionale, apre il nuovo “convenience store”.

Dall’e-commerce al negozio fisico: cinque anni di finanziamenti sul retail

Cinque anni di politica economica volta a finanziare il retail sono serviti ad Amazon per innovare il mondo delle vendite al dettaglio con quella che sarà destinata a diventare nei prossimi anni un modello a cui probabilmente tutte le altre aziende si adegueranno.
Nell’agosto dello scorso anno, Amazon infatti aveva già acquistato 450 punti vendita negli Stati Uniti, con l’acquisizione di Whole Foods Market, decretando il suo ingresso nell’universo della “vendita fisica”. Un’inversione di rotta che ha tutti i caratteri di una rivoluzione culturale, che porta lo stampino della trasformazione digitale che sta avvenendo negli ultimi anni.

Il primo store Amazon Go: orari per soddisfare le esigenze di tutti i clienti

Di “Amazon Go” se ne parla oramai da cinque anni e finalmente il colosso dell’e-commerce ha inaugurato il suo primo store. Al momento il negozio resterà aperto solo dal lunedì al venerdì, dalle 7 alle 21, ma l’idea è quella di rendere gli orari più flessibili per rispondere all’esigenze di ogni cliente: anche nelle fasce notturne, 7 giorni su 7.
Al suo interno, si trovano selezioni di prodotti di qualsiasi tipo, freschi (insalate, panini, bevande di ogni tipo) e congelati.

Amazon Go: la rivoluzione tecnologica di uno store senza cassa

La grande rivoluzione di Amazon Go è da ricercarsi nell’assenza di una cassa (e di conseguenza di un cassiere). Amazon non lo fa per ridurre il numero dei dipendenti, che comunque saranno attivi, anche se avranno altre mansioni. L’obiettivo finale è la cura del cliente, la risposta a tutte le sue necessità. Evitando le code, tutti potranno essere liberi di andare a fare la spesa in qualsiasi momento della giornata. E la frase “appena avrò un attimo libero” diventerà una concreta realtà.

Comprare è facile: basta scaricare l’App di Amazon Go

Per fare la spesa basta scaricarsi l’applicazione di Amazon Go, disponibile sia per Ios che per Android, dallo store e usarla per entrare nel negozio. Basterà scannerizzare il proprio codice cliente all’ingresso in corrispondenza del tornello.
Una volta eseguita questa semplice operazione, ogni cliente potrà afferrare la merce dagli scaffali e inserirla nella sua borsa. La tecnologia di Amazon Go è in grado di percepire anche i ripensamenti: se riporterai un oggetto indietro verrà automaticamente cancellato dal carrello.

Amazon Go: uscita veloce senza casse né furti

Per uscire, poi, è necessario… uscire! Esatto, proprio così! Non ci sono casse e, una volta fuori, tutti i prodotti saranno automaticamente addebitati sul tuo conto, grazie alle centinaia di sensori e telecamere disseminate per tutto il perimetro del negozio.
In più, negli store di Amazon Go non c’è assolutamente spazio per i furti: senza app non si entra e se si tenta di nascondere un prodotto nella tasca del cappotto o in uno zaino questo verrà comunque addebitato sul conto del cliente.

Quello che ci chiediamo, adesso, è quando questo singolo negozio di Seattle diventerà modello per una serie infinita di negozi costruiti con le stesse tecnologie digitali in tutti i paesi il mondo.