Home Articoli Hashtag: usali così

Hashtag: usali così

hashtag
hashtag

Vuoi usare gli hashtag? Scopri come. Hai mai ragionato tanto e a lungo sugli hashtag da utilizzare per le tue strategie social media? Ti sei mai chiesto se fossero o meno performanti rispetto ai tuoi obiettivi di business? Vediamo di approfondire.

Siamo sicuri che conosci benissimo gli hashtag. Altro non sono che quei segni, rappresentati dal cancelletto accompagnato da una keyword, presenti a frotte nei canali social più famosi e utilizzati. Vennero scoperti e introdotti per la prima volta su Twitter, nel 2007, da Chris Messina. Il loro potenziale era enorme: grazie a quel simbolo si potevano aggregare tra loro vari argomenti. Si potevano rintracciare tutti i post che parlavano delle stesse tematiche sfruttando un semplice cancelletto. Da quell’anno a oggi il fenomeno è letteralmente esploso. E ora è divenuto pressoché fondamentale imparare a capire come usarli.

Hashtag? Scopri come usarli

È chiaro che un buon utilizzo degli hashtag deve avvenire mediante una serie di linee guida.

Semplicità

Pensa sempre a parole chiave di facile utilizzo e comprensione. I cancelletti servono per far seguire temi e tendenze particolari. Aiutano a interagire con la community. Pertanto devono essere semplici e chiari, in primo luogo a colui che li elabora. Pensa a tag esistenti e popolari, tali da creare valore nelle conversazioni.

Hashtag: sii coerente

Ciò che pubblichi deve andare di pari passo con il tag che dovrai abbinargli. Per questo è sempre bene leggere attentamente il contenuto che si scrive, così da assicurarsi che ciò che vuoi utilizzare non vada mai fuori tema. Sii coerente nella tua produzione di tag con l’argomento che vai declinando.

Il troppo stroppia

Un’altra regola ovvia ma che spesso ci si dimentica di seguire: guai a pubblicare troppi hashtag. Se ne inserisci troppi corri il rischio di far pensare che il tuo contenuto sia spam. Ragiona su una manciata di tag, purché siano di valore e capaci di creare enggement. Le keyword devono stimolare gli utenti a interagire con la tua azienda.

Articolo precedenteB2B o B2C?
Prossimo articoloSpotify lancia Italia Ad Studio
Ecommerce Guru è il portale italiano dedicato all’e-commerce. Informazioni, approfondimenti, novità, guide e consigli utili per realizzare e gestire il vostro canale di ecommerce.Il Guru ti spiega tutto questo e risponde alle tue domande dal 2010.