Home Articoli Il rapporto tra social media e marketing B2B

Il rapporto tra social media e marketing B2B

Quando si parla di social media è immediato pensare a una strategia di marketing B2C, e se i social fossero efficaci anche per il marketing B2B?

Quali sono le strategie di marketing B2B più efficaci? Come sfruttarle al meglio?

Cos’è il marketing B2B?

Con il termine marketing B2B si definisce lo spazio commerciale in cui sono due business, da qui B2B, ad interagire tra loro scambiando prodotti, informazioni, servizi etc. Esempi di transazioni di B2B sono aziende che forniscono materiali ad altre filieri, aziende che forniscono servizi specifici e di settore ad altre, e così via.

Esattamente come accade per il marketing B2C, anche nel marketing B2B si parla di strategie di vendita e promozione di prodotti e servizi ai potenziali compratori.

La differenza consiste nel pubblico, che nel caso del B2B è composto prevalentemente da aziende e dunque necessita di un tipo di marketing specifico.

L’utilizzo dei social dev’essere orientato e modellato su caratteristiche proprie del commercio tra business.

Leggi anche: B2B o B2C?

Social media marketing B2B

Anche il commercio di tipo B2B fa uso dei social come canali privilegiati per promuovere i propri prodotti, tuttavia non è possibile utilizzare le medesime tecniche di vendita del commercio diretto a normali consumatori.

Il marketing B2B deve pensare in maniera più strategica, puntando alla creazione di vere e proprie relazioni tra aziende che portino a collaborazioni durature.

Tutti i social media sono utilizzabili quando si parla di marketing B2B, bisogna solamente stabilirne il corretto equilibrio. Non si deve considerare unicamente LinkedIn perché all’apparenza è il social perfetto per un’azienda, ma possono essere considerati tutti i social, blog, community, affini alla mission aziendale, coniugando il messaggio per ogni canale utilizzato.

Tramite i social, i markteter dovranno raccogliere il consenso delle aziende a cui si riferiscono. Pertanto è necessario studiare e raccogliere le informazioni del pubblico al quale ci si vuole rivolgere. Ogni contenuto va studiato ed elaborato con attenzione.

Bisogna essere costanti e coerenti con quello che il proprio brand comunica. Dev’essere mostrato il lato umano del business, in modo da trasmettere fiducia ad altre aziende che si vogliono affidare ai servizi proposti.

Dev’essere presentato il team di lavoro, i valori, bisogna mostrare come si lavora e quali risultati si ottengono dalle collaborazioni con i partner.

Inoltre, esattamente come con il B2C anche il B2B nasce per soddisfare un bisogno, dunque è fondamentale l’attenzione ai feedback dei clienti.

Affidarsi a un professionista

Nel caso del marketing B2B potrebbe essere utile affidarsi a professionalità competenti nel settore, in modo da sfruttare al meglio le potenzialità del proprio business.

Nella terza edizione di EcommerceWeek, che si è tenuta dal 18 al 22 Ottobre 2021, numerosi esperti e professionisti del settori hanno avuto modo di parlarci delle loro strategie e delle loro esperienze di successo. Se ti sei perso un intervento o una giornata, non temere! Da oggi è possibile rivivere l’evento.

Clicca qui per rivedere i contenuti della prima giornata, per rivedere i contenuti della seconda giornata, per rivedere i contenuti della terza giornata e per rivedere i contenuti della quarta giornata.

Se vuoi sempre rimanere aggiornato sulle ultime tendenze del mondo dell’e-commerce, unisciti al gruppo facebook di EcommerceCommunity.it.