Poste Italiane sfida ecommerce: consegna nel weekend

Leggimi

Poste Italiane sfida gli e-commerce: la consegna dei pacchi sarà effettuata anche nel weekend, tutti i giorni fino a sera. In più, arrivano anche i posti di ritiro: i pacchi potranno essere spediti in supermercati e centri commerciali. O anche al negozio sotto casa.
Sembra una vera e propria guerra ai big dell’ecommerce come Amazon.

Quando è iniziato?

Il progetto Poste Italiane di consegnare i pacchi anche nel week end è iniziato da meno di un mese, il 16 aprile, senza clamore. Ma si presenta subito come una grande opportunità di sviluppo e sicuramente una rivoluzione. Il 2018 è iniziato con il botto per l’azienda: 50% in più rispetto all’anno precedente – che è stato comunque proficuo: 37 milioni di pacchi consegnati.

Posta anche nel weekend? Come funziona?

I postini possono portare pacchi di massimo 5 chili, più dell’80% dell’ecommerce. L’ultima consegna viene effettuata alle 19:45, fine settimana compresi. La mattina negli uffici, il pomeriggio soprattutto nelle zone residenziali dove di giorno in casa probabilmente non c’è nessuno.
In più, c’è stata una riduzione delle tasse da 9 euro a 5 euro.

Chi c’è dietro il cambiamento di Poste Italiane?

Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste italiane, è l’uomo dietro tutto questo. Il piano che ha studiato è quinquennale e dovrebbe terminare la sua trasformazione definitiva fino al 2022.
Ad oggi, i centri di recapito di Poste Italiane serviti sono 71 su 900. Ma be presto si aggiungeranno 500 comuni e 10 regioni. Entro giugno, si completerà il resto delle regioni italiane.

Da dove nasce l’esigenza di Poste Italiane

Poste Italiane in uno degli ultimi report aziendali ha notato che la spedizione delle lettere è diminuito del 57%. Un vero e proprio tracollo, destinato a peggiore sempre di più, Al contrario cresce molto la vendita dei pacchi.

La prima battaglia contro gli ecommerce l’ha vinta Poste Italiane

I postini combattono questa contro gli ecommerce a suon di motori: quattroruote e tricicli, più sicuri degli scooter e più pratici nelle operazioni di carico e scarico.
Ma si sa: una guerra si combatte sempre su due fronti. Chissà cosa risponderà il mondo degli ecommerce. La fine è ancora lontana, ma la prima battaglia è stata vinta da Poste Italiane.